Dramma per Luis Enrique, è morta la figlia di 9 anni Xana: “Ha combattuto contro l’osteosarcoma”

di redazione Blitz
Pubblicato il 29 Agosto 2019 22:26 | Ultimo aggiornamento: 30 Agosto 2019 0:15
Luis Enrique morta figlia Xana 9 anni

Luis Enrique con la maglia della Nazionale Spagnola (foto Ansa)

ROMA – Gravissimo lutto per Luis Enrique, ad annunciarlo è lo stesso ex allenatore della Roma: «Nostra figlia Xana è deceduta questo pomeriggio all’età di 9 anni dopo aver combattuto per 5 intensi mesi contro l’osteosarcoma. Ringraziamo tutti per i messaggio d’affetto ricevuti durante questi mesi e apprezziamo la discrezione e la comprensione».

Come scrive Il Messaggero, l’allenatore asturiano ha lasciato la guida della Nazionale spagnola lo scorso marzo, dimettendosi definitivamente a giugno: «Ringraziamo anche il personale degli ospedali di San Joan de Deu e Sant Pau per la loro dedizione e cura. Ringrazio i medici, le infermiere e tutti i volontari. Con una menzione speciale alla equipe di cure palliative di Sant Joan de Deu».

In conclusione il messaggio straziante: «Ci mancherai moltissimo, ma ti ricorderemo ogni giorno della nostra vita nella speranza che in futuro ci incontreremo di nuovo. Sarai la stella che guida la nostra famiglia. Riposa Xanita». 

Luis Enrique, una carriera prestigiosa sia da calciatore che da allenatore. 

Luis Enrique ha alle spalle una carriera prestigiosa sia da calciatore che da allenatore. Nella carriera con i club ha vinto tre campionati spagnoli, tre Coppe di Spagna, due Supercoppe spagnole, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa UEFA. Con la selezione olimpica ha conquistato un’Olimpiade nel 1992.

Da allenatore del Barcellona ha vinto due campionati spagnoli, tre Coppe di Spagna, una Supercoppa spagnola, una UEFA Champions League, una Supercoppa UEFA e una Coppa del mondo per club FIFA. Nel 2015 è stato nominato miglior allenatore dell’anno IFFHS e FIFA World Coach of the Year.

Luis Enrique ha allenato anche in Italia nella stagione 2010 – 2011. E’ stato uno dei primi allenatori dell’era americana dell’As Roma. L’allenatore asturiano era alla guida di una squadra composta principalmente da giovani che non è riuscita a qualificarsi alle coppe europee e che è stata eliminata dall’Europa League ai turni preliminari (fonti Il Messaggero e Wikipedia).