Luis Suarez: “Morso a Chiellini? Negavo la realtà e così andai dallo psicologo…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2019 15:40 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2019 15:40
Luis Suarez: "Morso a Chiellini? Negavo la realtà e così andai dallo psicologo..." (foto Ansa)

Luis Suarez: “Morso a Chiellini? Negavo la realtà e così andai dallo psicologo…” (foto Ansa)

ROMA – “Non accettavo la realtà, quando mia moglie mi chiedeva cosa era successo le dicevo che ci eravamo solo scontrati”. Luis Suarez, in una intervista a Fox Sports, torna a parlare del morso a Giorgio Chiellini durante Italia-Uruguay al Mondiale di Brasile 2014. Morso che ha lasciato strascichi ancor più pesanti fuori dal campo. “Mi sono rivolto agli psicologi e questo mi ha aiutato molto ad accettare gli errori e a crescere – ha detto -. Ho sofferto molto, sono stato davvero male, per mia moglie, per i miei figli, per i miei compagni”.

L’attaccante del Barcellona racconta come quel gesto contro il difensore azzurro ebbe conseguenze difficili da sostenere. Conseguenze difficili da sostenere non solo per la squalifica (4 mesi di squalifica e 9 partite di sospensione in nazionale) o le multe (circa 250mila euro di multe più la perdita dello sponsor Adidas). “Fu inumano – dice – il modo in cui fui trattato. Avevo firmato col Barcellona e non ci fu nemmeno una presentazione. Pensavo che la mia carriera fosse alla fine”. Ma Suarez è grato al Barça per l’occasione ricevuta: “Quando mi chiamarono per firmare piansi per tutto il giorno”. 

Fonte: Fox Sports.

5 x 1000