Maissa Codou: dal Senegal in barcone alla Roma in due anni

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Ottobre 2019 13:56 | Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre 2019 13:56
Maissa Codoui, dal barcone alla Roma

La presentazione del 17enne senegalese Maisssa Codou con la Roma

ROMA – A 17 anni, Ndiaye Maissa Codou, ha già vissuto qualche vita. Dal Senegal dove è nato nel 2002, è approdato in Europa solo un paio di anni fa: mischiato ai tanti che attraversano il Mediterraneo dall’Africa in cerca di rifugio o di futuro. Derelitto per la traversata in barcone di fortuna. In due anni ha mostrato che col pallone ci sa fare.

Al punto che la Roma gli ha fatto un provino quest’estate e lo ha appena messo sotto contratto. Si ispira al Koulibaly del Napoli, senegalese come lui e un presente da fuoriclasse della serie A. Che giunga a quei livelli è molto più che difficile, ma intanto il ragazzo sa che può giocare con i professionisti in Italia. 

Le ossa, velocemente, se le è fatte nell’Afro-Napoli United, che milita in serie D, lega che aveva sospeso i calciatori stranieri proprio alla squadra che faceva giocare immigrati e figli di immigrati minorenni ma italiani di arrivo.

“La burocrazia sportiva ha impedito a Maissa di giocare per diversi mesi – ha dichiarato Varriale, direttore sportivo dell’Afro-Napoli United – ma noi abbiamo fatto di tutto per tesserarlo e consentirgli il trasferimento alla Roma”.

Ora Maissa sarà affidato alle cure e alle lezioni di Alberto de Rossi che lo avrà nella Primavera. Finora ha bruciato le tappe, chissà che la sua traversata non sia ancora finita. (fonte Leggo.it)