Mamadou Sakho confessa: “Dormivo in strada e chiedevo l’elemosina, rubavo per mangiare”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 ottobre 2018 12:28 | Ultimo aggiornamento: 17 ottobre 2018 12:28
Mamadou Sakho confessa: "Dormivo in strada e chiedevo l'elemosina, rubavo per mangiare" (foto Ansa)

Mamadou Sakho confessa: “Dormivo in strada e chiedevo l’elemosina, rubavo per mangiare” (foto Ansa)

LONDRA – “Ho avuto una vita molto difficile da ragazzo, completamente diversa da quella che ho oggi. So molto bene cosa significa non mangiare nulla per qualche giorno e provare a dormire lo stesso”. Mamadou Sakho, difensore del Crystal Palace, ex Liverpool e Psg, si racconta  in un’intervista alla Cnn.

So bene cosa significa avere freddo e non avere niente da mangiare – ammette il francese di origini senegalesi -. Ho dormito in strada e chiesto l’elemosina, ho rubato per avere qualcosa da mangiare, ma quei momenti mi hanno aiutato a diventare l’uomo che sono oggi, ancora più forte”.

Sakho nel 2016, quando era al Liverpool, fu fermato per doping in via cautelare (sospensione poi tolta) ammette come il calcio lo abbia “aiutato a cambiare la sua situazione familiare” e rivela che il suo sogno ora che quei problemi sono lontani anni luce è dedicarsi ai più bisognosi: “Quello che mi è successo mi ha aiutato ad essere una persona migliore – continua ancora -. Voglio aiutare chi ha bisogno perché mi sono sempre detto che se fossi diventato qualcuno avrei cambiato le cose”.