Maradona, avvocato: "Sponsor pronti a venire in suo aiuto"

Pubblicato il 31 Marzo 2012 15:21 | Ultimo aggiornamento: 31 Marzo 2012 16:01

NAPOLI – ''Nonostante Maradona non abbia alcuna responsabilita' e non debba quindi nulla al Fisco italiano perche' non ha commesso alcun reato e quindi non c'e' nessun colpevole, alcune proposte da primarie societa' ed imprenditori'' sono giunte all'avvocato Angelo Pisani, legale di Diego Armando Maradona nella controversia con il Fisco italiano. Si tratta di un gruppo di sponsor che, secondo quanto sostiene lo stesso Pisani, sarebbero pronti a far fronte ad un esborso finanziario qualora si giungesse ad un accordo bonario con il Fisco e a una sorta di conciliazione.

Pisani conferma l'ipotesi di cui parla oggi il Corriere dello Sport. ''Maradona – spiega non e' mai stato un evasore ma il suo intento, nel rispetto delle istituzioni, delle regole e come buon esempio e spirito di comunita', e' quello di trovare la migliore soluzione possibile per far trionfare per il futuro i valori della giustizia, della certezza del diritto e del buon rapporto possibile tra cittadini onesti e fisco''.

Secondo Pisani ''diversi sponsor si offrono di affiancarlo e di sostenerlo per poter 'accaparrarsi' il Pibe de oro come testimonial. Rappresenta ancora una grande potenzialita' perche' ha una grande capacita' di attrarre attenzione su aziende che possono cosi' svilupparsi sotto il profilo dell'immagine. Di conseguenza nuovi posti e nuovi introiti con il Fisco''.

''Abbiamo avuto alcune proposte ma nel rispetto delle istituzioni aspettiamo prima di chiarire la vicenda e poi percorreremo ogni nuova e proficua strada sperando di poter scrivere una nuova pagina. Maradona, come il sottoscritto, ha sempre sostenuto che e' giusto pagare le tasse quelle dovute e conosciute e che qualsivoglia contrapposizione va sempre respinta nel rispetto della democrazia e delle istituzioni perche' le tasse previste sono necessarie per il funzionamento dei servizi pubblici e della vita e sviluppo della societa' per il senso piu' alto di comunita''', conclude Pisani.