Marco Fassone non può essere licenziato: ecco perché

Pubblicato il 19 dicembre 2017 18:39 | Ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2017 18:39
FASSONE-LICENZIATO

Marco Fassone non può essere licenziato: ecco perché ANSA

MILANO – Il Milan è in crisi ma tutti sono a rischio meno che Marco Fassone. L’amministratore delegato del Milan non potrà essere licenziato fino a quando è in corso il finanziamento: ciò è scritto  nello statuto dal fondo Elliott che ha prestato ai rossoneri 303 milioni di euro.

Le ultime dichiarazioni di Fassone:

“Nessuno pensi di adottare strategie per far sì che Donnarumma possa essere ceduto a valori di mercato inferiori rispetto al suo reale valore. A gennaio non abbiamo intenzione di fare nuovi acquisti e non abbiamo necessità di cassa”.

Così l’ad del Milan Marco Fassone, in un video sul sito del club, commenta le voci sul futuro del portiere, dopo il botta e risposta tra il ds Mirabelli e Mino Raiola.

“Donnarumma è un patrimonio umano, tecnico ed economico del club. Siamo qui per tutelarlo e non c’è nessuna volontà di cederlo – aggiunge il dirigente – Mi ha fatto piacere la dichiarazione distensiva di Donnarumma, ha confermato che non c’è stata nessuna forzatura. Oggi l’ho visto più sereno. Se sarà lui a dirci che vorrà andar via, saremo aperti a valutare le offerte”.