Mario Balotelli alla Fiorentina, ecco perché si è sparsa questa voce

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 maggio 2018 21:46 | Ultimo aggiornamento: 10 maggio 2018 21:46
Mario Balotelli alla Fiorentina, ecco perché si è sparsa questa voce

Mario Balotelli alla Fiorentina, ecco perché si è sparsa questa voce
Ansa

FIRENZE – Mario Balotelli alla Fiorentina? Come si è sparsa, è subito rientrata la voce di un contatto a pranzo in giornata, in un noto hotel di Firenze, tra il dg viola Corvino [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui, Ladyblitz – Apps on Google Play] e Mario Balotelli.

Voce che si era sparsa per le foto apparse sul sito Labaro Viola che riprendevano lo stesso attaccante.

Foto, ha precisato poi lo stesso sito, risalenti a diverse settimane fa quando Balotelli si trovava per qualche giorno in Versilia e di passaggio a Firenze. Fra l’altro Corvino oggi tutto il giorno è stato impegnato fuori città.

“Sappiamo che ci aspettano due partite difficilissimi ma all’Europa crediamo davvero tanto”. Federico Chiesa ha affidato ai microfoni di Sky Sport lo stato d’animo suo e di tutta la Fiorentina aspettando la decisiva volata finale che la vedrà impegnata domenica al Franchi contro il Cagliari e successivamente, all’ultima giornata, a San Siro con il Milan, un vero e proprio scontro diretto.

“Abbiamo dimostrato che con il lavoro si possono raggiungere obiettivi importanti – ha continuato il giovane talento viola – e noi siamo pronti a dare battaglia, a dare tutto. Ci aspettano da qui alla fine altre due partite difficilissime e daremo tutto. Oltretutto all’ultima giornata affronteremo lo scontro diretto con il Milan a San Siro e probabilmente in quell’occasione ci giocheremo un pezzo importante di Europa”.

Consapevoli insomma della difficoltà di centrare l’impresa (tutti nel clan viola vorrebbero riuscirci per dedicarla a capitan Astori) ma anche consci di poter recitare fino in fondo un ruolo da protagonista: “Abbiamo dimostrato finora di avere stessi mezzi e le stesse qualità della squadra rossonera e dell’Atalanta per raggiungere l’Europa – ha detto ancora Chiesa – per questo ci proveremo fino all’ultimo”.

E’ il suo pensiero fisso oltreché dei propri compagni, anche per questo motivo il futuro è un qualcosa che per il momento non lo riguarda. Contano solo le gare contro Cagliari e Milan per provare a realizzare un sogno cui tiene anche tutta la città. Lo dimostrano anche i già 11.000 biglietti venduti finora per il match di domenica, l’ultimo della stagione allo stadio Franchi.