Mario Balotelli al Monza: riparte dalla serie B e ritrova Berlusconi e Galliani. Lunedì le visite mediche

di redazione Blitz
Pubblicato il 5 Dicembre 2020 19:40 | Ultimo aggiornamento: 5 Dicembre 2020 19:41
Mario Balotelli al Monza: riparte dalla serie B e ritrova Berlusconi e Galliani. Lunedì le visite mediche

Mario Balotelli al Monza: riparte dalla serie B e ritrova Berlusconi e Galliani. Lunedì le visite mediche (Foto Ansa)

Mario Balotelli, c’è l’accordo col Monza. L’attaccante che in estate, dopo la chiusura col Brescia, non aveva più trovato un ingaggio per la nuova stagione, riparte dalla serie B.

A Monza, Balotelli ritroverà Silvio Berlusconi e Adriano Galliani, per i quali ha giocato nel Milan nella stagione 2015/16.

Seppur reduce da oltre quattro mesi di stop, Balotelli dovrebbe arricchire l’attacco della squadra che ha come primo obiettivo dichiarato la promozione in Serie A.

Balotelli al Monza, lunedì le visite mediche

L’attaccante sosterrà le visite mediche lunedì prima di firmare il contratto che lo legherà a Monza fino a giugno del prossimo anno. Potrà essere tesserato subito e quindi sarà immediatamente a disposizione del mister Cristian Brocchi.

Nelle scorse settimane Balotelli era stato corteggiato dal Vasco da Gama in Brasile. Ma aveva preferito temporeggiare: ha prevalso la volontà di restare in Italia e in Lombardia, vicino casa. 

Nello spogliatoio del Monza ritroverà anche un altro ex compagno del Milan: Kevin Prince Boateng.

Balotelli al Monza, Galliani: “Per Mario è l’ultimissima chiamata”

Adriano Galliani ha voluto Mario Balotelli al Monza convinto che possa ancora dare molto al calcio. “L’ho bacchettato molto, gli ho detto che questa è veramente l’ultima, l’ultima, l’ultima chiamata”, ha detto all’Ansa l’ad del club brianzolo.

“Gli voglio bene. Mario è un giocatore che con i mezzi tecnici e fisici che ha doveva fare molto di più. Ha fatto intravedere qualità eccelse, non si capisce perché non possa andare avanti. Ha solo 30 anni”.

E’ un’operazione “intrigante” su cui c’è stato il benestare del proprietario del club, il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. “Il presidente Berlusconi è entusiasta, mi ha dato l’ok: era molto felice, gli ho passato Mario al telefono e ci ha parlato”, spiega Galliani.

“Poi se saremo felici entrambi si andrà avanti – aggiunge l’ex ad del Milan – Il ragazzo si è comportato molto bene, da amico: ha accettato una parte fissa bassa con variabili legate alle presenze e alla promozione in A. E si è comportato molto bene anche il suo agente Raiola, che non ha preso commissioni. Mario ha rinunciato a un contratto molto importante che poteva avere in Brasile, a Rio de Janeiro con il Vasco da Gama”.

“Adesso ci vorrà qualche settimana perché è fermo da un po’, la palla va all’allenatore – continua Galliani – Finotto si è rotto il crociato, noi avevamo solo una prima punta e ne cercavo un’altra: l’ho trovata in Mario Balotelli”.  (Fonti: Sky Sport, Ansa).