Marvin Sordell, il calciatore si ritira a soli 28 anni: “Troppo razzismo e bullismo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 Luglio 2019 12:18 | Ultimo aggiornamento: 29 Luglio 2019 12:18
Marvin Sordell

Marvin Sordell (foto Instagram)

ROMA – Marvin Sordell, attaccante inglese del Burton Albion (League One), ha deciso di ritirarsi dal calcio a soli 28 anni. 

“Sono stato vittima di razzismo in varie occasioni – ha raccontato sui social – ho visto un’incredibile quantità di bullismo, manipolazione e abusi verbali che sporcano questo mondo. Una combinazione che mi porta alla decisione di smettere di essere un calciatore professionista, sapendo che sarò un uomo più felice e che tornerò ad amare il calcio come non faccio più da anni”.

Ex stella dell’under 21 inglese, Sordell nel passato ha anche pensato al suicidio: “Ero disperato – scrive il calciatore – volevo sfuggire alla presa emotiva che la depressione aveva su di me. Scrivere poesie però mi ha dato modo di riversare emozioni fuori dalla mia mente”.

“Il bambino che ero a sei anni – conclude – non avrebbe mai immaginato ciò che sono riuscito a realizzare: ho giocato per l’Inghilterra, per la Gran Bretagna alle Olimpiadi e nel campionato più grande del mondo, la Premier, segando quei gol che sognavo da ragazzo, nel parco. Sarò onesto però, il lato brutto del gioco ha avuto un effetto dannoso sulla mia salute mentale”.