Milan, Allegri: “Torti arbitrali? Alla fine tutto si compensa”

Pubblicato il 7 Marzo 2011 19:03 | Ultimo aggiornamento: 7 Marzo 2011 19:04

Massimiliano Allegri

MILANO – ”Mancano ancora dieci partite e ci sono tanti punti in palio, per cui il cammino è ancora lungo e la diretta inseguitrice che è l’Inter ha tutte le carte in regola per lottare fino alla fine, senza togliere dalla lotta il Napoli”. Sono le parole dell’allenatore del Milan, Massimiliano Allegri, intervenuto in diretta a radio ‘CRC’.

”Il Napoli – secondo il tecnico livornese – può ancora lottare per lo scudetto anche perché in questo campionato nessuno può permettersi di sbagliare delle partite, altrimenti rischia di rimanere staccato. Attenzione pure a Roma, Lazio, Udinese e Juventus che sono ancora in corsa per i primi 4 posti”.

“Certo – ha ammesso il tecnico rossonero – quando vinci contro la seconda in classifica e contro la Juventus ti rendi conto di essere a un passo dal titolo ufficiale, ma è troppo presto per fare pronostici. Sicuramente conterà maggiormente la valutazione fatta a cinque giorni dalla fine del campionato”.

Allegri, sulla questione degli arbitraggi, dice: ”Cerco sempre di analizzare le prestazione della squadra perché durante una partita ci sono sempre decisioni arbitrali che vanno a favore o contro l’una o l’altra parte. Credo però che alla fine tali decisioni si compensino. Ma se ogni domenica dobbiamo parlare di sviste arbitrali torniamo indietro nel tempo, anche se capisco che quando gli errori vanno contro la tua squadra c’è molta rabbia”.

”Il campionato – aggiunge – è equilibrato verso l’alto e lo dimostrano squadre come Lazio e Napoli che sono cresciute molto. L’anno scorso la Juventus è rimasta fuori dalla zona champions ma quest’anno, nonostante il periodo difficile, credo sia ancora in lotta. Il Napoli soprattutto sta facendo grandi cose e credo che i risultati alla fine del campionato se li merita tutti perché è una squadra molto organizzata”.