Massimo Cellino, accolto il ricorso: annullata inibizione di due mesi

Pubblicato il 6 Giugno 2013 20:41 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2013 20:41
Massimo Cellino

Massimo Cellinoa

ROMA – Niente inibizione di due mesi a Massimo Cellino. La Corte di Giustizia Federale ha infatti accolto il reclamo del Cagliari per l’inibizione di due mesi inflitti al presidente  e per i 10 mila euro di ammenda a titolo di responsabilità diretta per aver messo in vendita i biglietti della gara Cagliari-Roma del 23 settembre 2012 nonostante lo stadio ‘Is Arenas’ avesse il nulla osta solo per lo svolgimento delle gare a porte chiuse, nonché per aver fatto pubblicare sul sito della società l’invito ai suoi tifosi, titolari di biglietto e abbonamento, di recarsi allo stadio per assistere alla partita.

La Corte ha annullato la decisione impugnata e ha rimesso gli atti alla Commissione Disciplinare Nazionale. La Corte ha inoltre respinto il ricorso di Walter Mazzarri contro l’ammonizione con diffida e l’ammenda di 15 mila euro inflitta dopo Bologna-Napoli dell’8 maggio scorso.

In Serie B respinto infine il ricorso del terzino del Cesena Gianluca Comotto contro le tre giornate di squalifica dopo la gara con la Juve Stabia del 4 maggio.