Coronavirus, Matteo Malaventura ricoverato e attaccato all’ossigeno: “Spero di guarire”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 Marzo 2020 8:26 | Ultimo aggiornamento: 16 Marzo 2020 8:26
Coronavirus, Matteo Malaventura ricoverato e attaccato all'ossigeno: "Spero di guarire"

Coronavirus, Matteo Malaventura ricoverato e attaccato all’ossigeno: “Spero di guarire”

PESARO – Matteo Malaventura, 41 anni, ex giocatore di basket della Vuelle di Pesaro e della Fortitudo Bologna, ha postato sui social attraverso un amico la sua foto in un lettino d’ospedale con la mascherina dell’ossigeno. Lo sportivo è ricoverato al San Salvatore di Pesaro, una delle città italiane più colpite dall’ emergenza coronavirus.

“Ciao a tutti, sono in ospedale con una polmonite e attaccato all’ossigeno – ha scritto -. Scrivo questo messaggio per sensibilizzare tutte le persone sulla gravità della situazione coronavirus. Io sono una persona giovane e spero di guarire ma ieri (sabato 14 marzo, ndr) sono stato al pronto soccorso e ho visto delle cose surreali”.

“Sembra di essere in guerra – ha inoltre aggiunto raccontando cosa succede negli ospedali in queste settimane – in sole 4 ore ho visto arrivare più di 50 persone tutte anziane, tutte con le stesse crisi respiratorie, una cosa impressionante. Vorrei fare i complimenti, un ringraziamento infinito a tutti i dottori e infermieri che stanno lavorando, vi meritate un monumento. A tutte le persone fuori, rispettate le regole, non è un gioco, spero di rivedervi tutti presto”.

Da quanto si è appreso, l’ex giocatore deve essere ancora sottoposto a tampone, i sintomi fanno pensare ad una positività da coronavirus. (fonte ANSA)