--

Mauro Bellugi, amputate entrambe le gambe a causa del Covid all’ex difensore di Bologna e Inter

di redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2020 20:32 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2020 20:36
Mauro Bellugi, gambe amputate per il Covid: il racconto drammatico Live non è la D'Urso

Mauro Bellugi (il primo a destra in una foto Ansa), amputate entrambe le gambe a causa del Covid all’ex difensore di Bologna e Inter

Mauro Bellugi, amputate tutte e due le gambe all’ex difensore di Inter, Bologna, Napoli e Pistoiese a causa del Covid.

L’ex calciatore oggi 70enne, che a cavallo degli anni Sessanta e Settanta giocò anche in Nazionale, ha raccontato il suo dramma in un’intervista telefonica con Luca Serafini, suo grande amico, per il sito altropensiero.net. 

Mauro Bellugi ricoverato in ospedale a inizio novembre

Dopo la positività al tampone, Mauro Bellugi è stato rioverato in ospedale a causa dell’aggravarsi delle sue condizioni.

La situazione è degenerata a causa di precedenti patologie che lo affliggevano e i medici sono stati costretti a rimuovergli gli arti inferiori tramite operazione chirurgica.

“Il Covid mi ha tolto anche la gamba con cui feci gol al Borussia Mönchengladbach” ha raccontato l’ex difensore provando a ridere su quanto accaduto.

Il 3 novembre del 1971, Bellugi segnò il suo unico gol in carriera durante la partita valida per la Coppa dei Campioni e vinta 4-2 dall’Inter.

Bellugi non sembra abbattersi e pensa a delle protesi per riprendere a camminare. “Prenderò quelle di Pistorius” ha aggiunto scherzando.

In Nazionale, Bellugi ha preso parte ai Mondiali del 1974 e del 1978 (fonte: Repubblica, Gazzetta dello Sport, Altro Pensiero).