Mauro Berrettini batte Krajinovic 2-0: storico bis sull’erba del Queen‘s di Londra

Il tennista italiano Mauro Berrettini batte il serbo Filip Krajinovic 2-0: storico bis sull’erba del Queen‘s di Londra.

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 19 Giugno 2022 - 20:18
Il tennista italiano Mauro Berrettini batte il serbo Filip Krajinovic 2-0: storico bis sull’erba del Queen‘s di Londra.

Il tennista italiano Mauro Berrettini batte il serbo Filip Krajinovic 2-0: storico bis sull’erba del Queen‘s di Londra.

Tennis. Capolavoro  Berrettini sull’erba del Queen’s di Londra. Ha battuto Krajinovic 2-0, centrando uno storico bis. Si è imposto in due set 7-5 6-4. Secondo titolo consecutivo dopo 3 mesi di stop.

Matteo Berrettini, fortissimo tennista romano, ha messso a segno un colpaccio degno del suo talento. Dopo il titolo nell’ATP di Stoccarda è rientrato con umiltà e saggezza tattica uccellando il serbo Filip Krajinovic, numero 48 del mondo in due set limpidi , superando le difficoltà di una finale col “martello “ e sollecitando i neuroni da par suo.

Berrettini trionfa dopo 3 mesi di stop

 La doppia vittoria al Queen’s, la finale di Wimbledon, seguono il rientro da tre mesi di stop per un’operazione alla mano destra. Lo ha festeggiato con due titoli consecutivi. Dei sette titoli conquistati in carriera, il romano ne ha centrati quattro sui prati, e statisticamente ha un rendimento che lo pone al 5° posto di sempre nelle percentuali di vittoria su erba. Insomma, anche volendo essere scaramantici, o restare con i piedi per terra. Non si può non considerare Matteo Berrettini tra i favoriti di Wimbledon, al via la settimana prossima a Londra.

È il quarto titolo sull’erba di Mauro Berrettini.

Meritato. Costruito con i suoi proverbiali nervi d’acciaio. È cresciuto match dopo match, trovando il ritmo partita  con sapiente gradualità è misurata consapevolezza dei propri mezzi. L’erba con Berrettini è sempre più azzurra. Ora può sognare in grande.Wimbledon lo aspetta. Ha il quinto posto assoluto come percentuale di successi  sui prati. Come i più grandi.

Un pesante assegno

 La vittoria al Queen’s consente a Matteo Berrettini  di incassare un pesante assegno da 399.170 euro. Il campione romano che ora andrà a Wimbledon con l’obiettivo di ripetere o, addirittura, provare a migliorare il risultato della scorsa stagione in cui venne fermato solo in finale da Djokovic.

Nel torneo più importante al mondo i tennisti, al di là del prestigio, giocheranno solo per i soldi visto che quest’anno l’Atp ha stabilito che, ritenendo sproporzionata la decisione degli organizzatori di escludere dal torneo i giocatori russi e bielorussi per la guerra in Ucraina, il torneo non assegnerà punti per la classifica.