Mbappé accende il mercato: il Real offre quasi 400 milioni al Psg, francesi gli triplicano lo stipendio

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 5 Novembre 2019 18:53 | Ultimo aggiornamento: 5 Novembre 2019 18:53
Mbappé accende calciomercato Real Madrid offre 400 milioni stipendio record

Mbappé con Buffon durante un vecchio Monaco Juventus (foto Ansa)

PARIGI (FRANCIA) – Follie di mercato per Kylian Mbappé, il calciatore 20enne che ha già vinto il Mondiale con la Francia da protagonista e che ha già realizzato più di 100 gol nella sua giovanissima carriera. Il Real Madrid vuole prenderlo a tutti i costi e per farlo è disposto ad offrire al Psg quasi 400 milioni di euro (così verrebbe frantumato il record per il trasferimento di Neymar dal Barcellona al Paris Saint Germain per 222 milioni di euro) ma il club francese vuole tenerselo e sta cercando di convincere Mbappé con uno stipendio monstre da più di 30 milioni di euro a stagione (grosso modo quello che già prende Neymar). 

Kylian Mbappé è un predestinato ed è il calciatore preferito dai calciatori del Psg perché è francese e perché già in passato ha rifiutato il Real Madrid per trasferirsi proprio al club parigino per 180 milioni di euro. Il Psg lo acquistò dal Monaco e lo convinse offrendogli uno stipendio di circa dieci milioni di euro a stagione.

Nel frattempo, Kylian Mbappé è cresciuto in maniera esponenziale vincendo la Coppa del Mondo da protagonista con la rete in finale alla Croazia e con la prestazione impressionante contro l’Argentina. In questo momento, non esiste un altro attaccante al mondo completo come Kylian Mbappé (spietato sotto porta, velocissimo e con grande spirito di sacrificio).

Kylian Mbappé è stato vicino al Real Madrid prima di approdare al Psg. 

Mbappé è già stato vicino al Real Madrid prima di approdare al Psg. Lo ha svelato un ex dirigente del Monaco. Le sue dichiarazioni sono state riportate dalla Gazzetta dello Sport: “Avevamo trovato l’accordo (Monaco e Real Madrid), ma Kylian pensava di dover prima completare il suo percorso di crescita in patria e nel club della sua città in particolare. Così scelse il Psg e mi disse che il Real poteva aspettare”.