Katrin Kerkhofs non è incinta, ecco per chi era la dedica di Mertens

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 15 Settembre 2019 16:32 | Ultimo aggiornamento: 15 Settembre 2019 16:32
Mertens esultanza Napoli Sampdoria amico Dolly katrin kerkhofs incinta

Mertens spiega su Instagram a chi ha dedicato il gol

NAPOLI – Dries Mertens è riuscito a sorprendere tutti non solamente con le sue giocate da campione ma anche con le sue esultanze. Ieri, dopo aver segnato il primo gol, ha esultato mettendosi il pallone sotto la maglia, come se fosse incinta, poi si è seduto a terra e ha mimato il gesto del volante. In pochi secondi, tutti hanno collegato il suo gesto con una possibile gravidanza della moglie Katrin Kerkhofs. In realtà non si trattava di questo.

Mertens spiega la sua esultanza su Instagram: “Mia moglie non è incinta, ho dedicato il gol ad un mio amico che ha la pancia come un pallone”.

Katrin Kerkhofs non è incinta e si è divertita parecchio a leggere migliaia di commenti di persone che si complimentavano per lei di un lieto evento che in realtà non esisteva. Mertens ha dedico il gol del provvisorio 1-0 contro la Sampdoria ad un suo amico tassista.

La spiegazione dell’attaccante belga è arrivata attraverso il suo profilo Instagram ufficiale. Di seguito, il testo del post dell’attaccante del Napoli: “Partita incredibile, il modo migliore di iniziare la stagione al San Paolo.
Dedico un gol al mio amico Dolly che ha una pancia come un pallone 😂😜⚽”.

Questo post social non ha fatto altro che farlo entrare ancora di più nel cuore dei tifosi del Napoli. Sappiamo bene che per il popolo campano Mertens non è un calciatore che si mette sul piedistallo ma piuttosto è uno di loro. Per questo motivo non lo chiamano Dries, che è il suo nome di battesimo, ma Ciro. 

Insomma i napoletani hanno dato questo soprannome all’attaccante belga perché lo considerano un loro amico, uno del popolo. Questo aspetto umano non va sottovaluto e spiega perfettamente perché Mertens è rimasto sempre al Napoli rifiutando diverse offerte da grandi club italiani e stranieri. “Ciro” ha Napoli nel cuore.