Napoli, Mertens festeggia il record di gol con un abbraccio virtuale con Maradona FOTO

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 Ottobre 2019 17:05 | Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre 2019 17:05
Mertens Maradona foto Instagram per celebrare record di gol con Napoli

Mertens, abbraccio virtuale con Maradona su Instagram

NAPOLI – Notte magica per Dries Mertens a Salisburgo. L’attaccante belga del Napoli ha segnato due gol, decisivi ai fini del 3 a 2 finale rifilato al Salisburgo, in Champions League e ha staccato Diego Armando Maradona nella classifica marcatori di tutti i tempi del Napoli. Mertens, come va di moda ora, ha voluto festeggiare il suo record di gol anche sui social network.

Su Instagram, Mertens ha voluto rendere omaggio a Diego Armando Maradona con un abbraccio virtuale all’ex numero dieci del Napoli. Si è trattato praticamente di un passaggio di consegne tra i due attaccanti che hanno fatto la storia della società campana. Questa speciale graduatoria è guidata dal centrocampista Marek Hamsik, autore di 121 reti con la maglia della società campana.

  1.  Marek Hamšík – 121 (12 stagioni).
  2. Dries Mertens – 116 (7 stagioni).
  3.  Diego Armando Maradona – 115 (7 stagioni).
  4.   Attila Sallustro – 108 (11 stagioni).
  5.  Edinson Cavani – 104 (3 stagioni).
  6.  Antonio Vojak – 103 (6 stagioni).
  7.   José Altafini – 97 (7 stagioni).
  8.  Careca – 96 (6 stagioni).
  9.  Gonzalo Higuaín – 91 (3 stagioni).
  10.  Lorenzo Insigne – 80 (9 stagioni).

Napoli, Mertens da record a Salisburgo: ha superato Maradona.

Il Napoli sfida gli austriaci con Meret; Malcuit, Koulibaly, Luperto, Di Lorenzo; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski; Lozano e Mertens. Il Salisburgo risponde con Stankovic; Kristensen, Ramalho, Wober, Ulmer; Daka, Mwepu, Junuzovic, Minamino; Hwang e Haaland.

Al 5′, Mertens è stato dimenticato dalla difesa austriaca ma ha calciato addosso al portiere sprecando una comoda occasione da gol. 

Salisburgo in vantaggio al 9′, al primo affondo, ma il var ha annullato la rete degli austriaci per fuorigioco di Haaland. Dopo una respinta della difesa del Napoli su una conclusione a rete di Mwepu, Haaland ha battuto Meret con una bella girata ma si trovava in una posizione irregolare. 

Mertens sbaglia una volta, la seconda no. Assist di testa di Callejon e conclusione potentissima di Mertens, al 16′, che non ha lasciato scampo a Stankovic.

Grazie a questa rete, l’attaccante belga del Napoli ha raggiunto Diego Armando Maradona al secondo posto della classifica marcatori di tutti i tempi della società campana. Dries Mertens e Diego Armando Maradona hanno segnato 115 gol con la maglia del Napoli. 

Questa speciale classifica è guidata da Marek Hamsik. L’ex centrocampista della società campana ha realizzato la bellezza di 121 gol con il club partenopeo. Al 39′, è stato assegnato un rigore al Salisburgo per un fallo di Malcuit su Hwang.

Malcuit è stato superato con un tunnel e non ha potuto fare altro che stendere Hwang. Dagli undici metri, non ha sbagliato Haaland. Per il bomber del Salisburgo si tratta del 19° centro in stagione. Il primo tempo è terminato sul risultato di uno a uno. 

Al 53′, il colpo di testa di Daka, in anticipo su Di Lorenzo, è uscito di un soffio a Meret battuto. Il Napoli è tornato in vantaggio al 65′. Dries Mertens ha segnato da due passi su cross dalla destra di Malcuit. Per Mertens si tratta del 116° gol con la maglia del Napoli, ha staccato Maradona e ora è secondo da solo nella classifica marcatori di tutti i tempi della società campana. 

Al 75′, Haaland ha sfruttato una disattenzione di Kalidou Koulibaly per segnare di testa da due passi. Nemmeno il tempo di centrare il pallone che Lorenzo Insigne ha segnato con il destro su assist di uno scatenato Dries Mertens.

Poi Insigne ha esultato andando ad abbracciare Carlo Ancelotti in panchina, pace fatta tra i due. Il Napoli ha vinto 3 a 2 a Salisburgo e ha consolidato il suo primato nel girone di Champions League davanti ai campioni d’Europa in carica del Liverpool.