Il segreto di Messi: nei primi cinque minuti tocca pochi palloni per studiare gli avversari

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 7 Aprile 2020 18:04 | Ultimo aggiornamento: 7 Aprile 2020 18:04
Messi: nei primi cinque minuti tocca pochi palloni per studiare gli avversari

Messi: nei primi cinque minuti tocca pochi palloni per studiare gli avversari (foto Ansa)

BARCELLONA (SPAGNA) – No ai gol lampo. Il trucco di Lionel Messi è quello di non fare nulla nei primi cinque minuti di gioco, né gol, né assist da copertina.

Nei primi cinque minuti dell’incontro, Messi studia gli avversari per capire quali sono i loro punti deboli.

A giudicare dai risultati e dai 708 gol segnati nel corso della sua fantastica carriera, evidentemente si tratta di una strategia vincente…

A svelare il trucco di Messi, ci ha pensato l’allenatore Valverde in una delle sue conferenze stampa da tecnico del Barcellona.

“Avete mai visto cosa fa Messi nei primi cinque minuti della partita? La risposta è facile: niente. Almeno apparentemente…

Nei primi cinque minuti dell’incontro, Messi si estrania totalmente dalla partita, è come se non ci fosse in campo…

Non puoi contare su Messi per i primi 300 secondi della gara… lui non tira in porta, non segna, non fa assist… 

Cosa fa? Ma davvero non lo avete mai notato?! Studia gli avversari. Osserva ogni loro movimento, in maniera maniacale…

Sono quei primi cinque minuti che ci fanno vincere le partite e i trofei…

Messi capisce perfettamente quali sono i punti deboli della squadra avversaria ed è lì che va ad incidere… In questo, è unico al mondo…”.