Michael Schumacher, il neurologo tedesco: “Credo sia in uno stato vegetativo”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Settembre 2020 9:07 | Ultimo aggiornamento: 19 Settembre 2020 9:08
Michael Schumacher, foto Ansa

Michael Schumacher, il neurologo tedesco: “Credo sia in uno stato vegetativo” (foto Ansa)

Michael Schumacher, il neurologo tedesco: “Credo sia in uno stato vegetativo”.

“Michael Schumacher è sveglio, respira, il suo cuore batte, probabilmente può sedersi e fare piccoli passi con aiuto, ma non di più. Credo che questo sia il massimo che possa fare”.

Queste le parole del neurologo Erich Riederer pronunciate per un documentario andato in onda su TMC Francia a distanza di sette anni dall’incidente sulle piste da sci del campione tedesco di Formula Uno.

Per il professore tedesco le condizioni di Schumacher sarebbero irreversibili.

“Penso – dice – che sia in uno stato vegetativo, il che significa che è sveglio ma non risponde”.

Le parole dell’ex manager, Willi Weber

L’ex agente di Michael Schumacher, Willi Weber, qualche settimana fa aveva spiegato:

“So che Michael è gravemente ferito e sfortunatamente non ho notizie dei suoi progressi”.

E ancora:

“Mi piacerebbe stringergli la mano, magari sapere come sta, ma tutto questo è rifiutato da Corinna. Teme che capisca immediatamente la verità e che riveli tutto al pubblico”.

“Credo fermamente nella guarigione di Michael – le parole dell’ex manager -.

Lui è un combattente e utilizzerà tutte le possibilità in suo possibile. Questa non può essere la fine. Prego per lui e sono convinto che prima o poi lo rivedrò”. (Fonte: TMC Francia, Leggo).