Mick Jagger viola l’autoisolamento a Londra per andare a vedere Inghilterra-Danimarca di Euro 2020, ecco cosa rischia

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 9 Luglio 2021 11:35 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2021 11:35
Mick Jagger viola l'autoisolamento a Londra per andare a vedere Inghilterra-Danimarca di Euro 2020, ecco cosa rischia

Mick Jagger viola l’autoisolamento a Londra per andare a vedere Inghilterra-Danimarca di Euro 2020, ecco cosa rischia (foto Ansa)

Mick Jagger viola l’autoisolamento a Londra per andare a vedere Inghilterra-Danimarca di Euro 2020, ecco cosa rischia. Il leader dei “The Rolling Stones” è atterrato a Londra martedì scorso ed avrebbe dovuto rispettare un periodo di autoisolamento di 10 giorni poiché arrivava dalla Francia, uno dei Paesi inseriti nella “Amber List” della Gran Bretagna. Lo rivela in esclusiva il Daily Mail.   

Mick Jagger, i tamponi non bastano: cosa rischia per aver violato l’autoisolamento

Jagger aveva effettuato il tampone prima di prendere l’aereo per Londra ed anche dopo la partita di calcio. Entrambi avevano dato esito negativo. Così Jagger è potuto entrare allo stadio (perché aveva effettuato il tampone nelle 48h precedenti alla partita) e dopo il match ne ha fatto un altro per verificare le sue condizioni di salute. Ed era negativo anche quello. 

Per il cantante bastava ed avanzava per non incorrere in guai. Ma non è così. Ovviamente è vietato violare l’autoisolamento. Quindi adesso il cantante potrebbe incorrere (anzi, quasi certamente sarà così) in una sanzione di 10mila sterline. Ovviamente sono spiccioli per un cantante di fama internazionale. 

Mick Jagger ‘tradito’ dalla sua enorme passione per il calcio 

Jagger è un grandissimo appassionato di calcio e non si sarebbe persa quella partita per nulla al mondo. Al termine del match, tra non poche polemiche, l’Inghilterra ha strappato la qualificazione alla finalissima di Euro 2020 con un rigore inesistente. Domenica, la finalissima tra i padroni di casa e la nostra Nazionale Italiana di Calcio.