La moglie di Mihajlovic (positivo al Covid): “Astenetevi dal giudicare perché siamo tutti peccatori”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 Agosto 2020 15:15 | Ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2020 15:15
Mihajlovic e la moglie Arianna

La moglie di Mihajlovic (positivo al Covid): “Astenetevi dal giudicare perché siamo tutti peccatori” (foto ANSA)

Sinisa Mihajlovic è risultato positivo al Covid dopo una vacanza in Sardegna, la moglie lo difende dalle critiche. 

“Astenetevi dal giudicare perché siamo tutti peccatori”. Sono le parole, seguite da un cuoricino e accompagnate da una foto di lei e del marito, scritte su Instagram da Arianna Rapaccioni, la moglie dell’allenatore del Bologna Sinisa Mihajlovic.

Il tecnico è risultato positivo al coronavirus, asintomatico, dopo una vacanza in Sardegna documentata da varie foto che lo ritraggono in compagnia di altri personaggi dello sport e di Flavio Briatore. Per questo Mihajlovic è stato criticato sui social. Un anno fa al serbo era stata diagnosticata la leucemia e nei mesi scorsi è stato sottoposto a un trapianto di midollo osseo.

Nelle prossime ore sono attesi gli esiti dei tamponi sui giocatori della squadra, che si sono radunati ieri a Casteldebole, in attesa di partire per il ritiro programmato a Pinzolo (Trento).

Intanto sono tutti negativi i tamponi a cui sono stati sottoposti i giocatori del Bologna Calcio, che si è radunato ieri a Casteldebole in vista del ritiro a Pinzolo.

E anche la moglie di Mihajlovic ha dato notizia sui social della propria negatività al Covid: “Per tutti coloro che sono entrati in contatto con me: effettuato il tampone naso-faringeo con esito negativo”, ha scritto. Domenica era stata annunciata la positività del marito, asintomatico. (fonte ANSA)