Milan-Atalanta streaming e diretta tv, dove vedere Serie A: orario e data

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 settembre 2018 17:40 | Ultimo aggiornamento: 23 settembre 2018 17:41
Milan-Atalanta streaming e diretta tv, dove vedere Serie A: orario e data

Milan-Atalanta streaming e diretta tv, dove vedere Serie A: orario e data
ANSA/ROBERTO BREGANI

MILANO, STADIO GIUSEPPE MEAZZA ‘SAN SIRO’ – La gara tra Milan e Atalanta si giocherà domenica 23 settembre alle ore 18.00, al ‘Giuseppe Meazza’ di Milano.
DOVE VEDERE MILAN-ATALANTA IN TV E STREAMING.
Milan-Atalanta sarà trasmessa in diretta tv esclusiva da Sky, sul canale Sky Sport Serie A (202 del satellite e 373 del digitale terrestre) e su Sky Sport (canale 251 del satellite); inoltre sarà possibile vedere la partita anche in diretta streaming grazie alla piattaforma SkyGo.

L’Atalanta, reduce dalle sconfitte con Cagliari e Spal, punta sulla sfida al Milan a San Siro a mo’ di rincorsa ai quartieri alti persi di vista. “Dopo due schiaffoni dobbiamo ripartire da qualità, concentrazione e coraggio – è la premessa di Gian Piero Gasperini, squalificato per la bestemmia di Ferrara su cui rifiuta di esprimersi -. L’avversario di turno sarà la misura di quanto possiamo tenere, difendere, proporci e mantenere la nostra identità anche in caso di situazioni negative e soluzioni diverse”.

Le scelte offensive dell’allenatore nerazzurro non si leggono nemmeno troppo in controluce: “Abbiamo un nucleo consolidato: Toloi, Masiello, de Roon, Freuler e Gomez. Il resto è abbastanza nuovo: Zapata e Pasalic, i due elementi più importanti fra quelli arrivati in estate, comunque stanno facendo fatica a trovare i necessari adattamenti”. Il croato dovrebbe stazionare fra le linee col Papu e il colombiano confermati: “Barrow per me è una certezza, è Zapata quello da inserire. Insisto su Duvan perché potenzialmente è in grado di darci qualcosa in più”, spiega Gasperini.

Che si sofferma sull’ostacolo della quinta giornata e in particolare su un volto a lui noto per averlo avuto al Genoa: “Il Milan ha aggiunto all’organico Higuaìn. Il livello tecnico è ottimo e il momento è buono – ragiona -. Suso ogni tanto va anche sul destro, gioca dalla parte opposta dal Papu e rientra sul piede preferito. Un elemento di qualità che sa fare molte cose. Gli accorgimenti comunque vanno centrati sul nostro gioco, non possiamo permetterci di puntare l’attenzione su un solo avversario”.

Che i bergamaschi siano in cantiere lo dimostra anche il frasario del loro tecnico, dal contratto prolungato giovedì fino al 2021 con opzione per un ulteriore anno: “Resetto il passato senza sbandierare obiettivi: un ciclo è finito e ci sono undici giocatori nuovi, in un anno e mezzo abbiamo perso otto titolari – il pensiero di Gasperini -. C’è da assemblare per ricominciare: più che alle squadre che incontriamo penso a ricostruire un’Atalanta che faccia una bella figura con le sue caratteristiche di sempre”.

Il problema del gol, latitante in 4 delle ultime 5 uscite – l’eccezione è il 3-3 di Roma – e tre volte di fila dal ritorno di Europa League perso ai rigori a Copenaghen, è pressante: “Serve ritrovare fiducia negli ultimi venti metri distribuendo le responsabilità realizzative – continua -. Tra Zapata, Pasalic che non ha le caratteristiche di Kurtic o di Cristante e Gomez, che due stagioni fa ha fatto 16 gol e secondo me non è uno da 7. Siamo alla ricerca di una dimensione e di concretezza”.

Chiosa per due fantasisti offensivi dai destini opposti, leggi bocciatura con la Spal e rientro in campo dopo tre mesi di infezione batterica contro la stessa compagine: “Devo capire se il Rigoni della doppietta alla Roma è stato possibile solo perché era una partita particolare, lui è molto abile a calciare e gioca da metà campo in su, dove ne abbiamo anche troppi. Ha valori ma non è la priorità. Ilicic, invece, ha saltato tutta l’estate e non ha amichevoli in cui fare minutaggio: deve aumentarlo in campionato, c’è rimasto solo quello”.

LEGGI ANCHE:
Classifica, calendario, risultati e marcatori del campionato di Serie A.
Come funziona l’abbonamento a Dazn per vedere le partite di Serie A.
I siti legali dove vedere in streaming le partite di calcio.