Champions League, Milan-Barcellona: le formazioni; Ibrahimovic titolare

Pubblicato il 28 Marzo 2012 9:45 | Ultimo aggiornamento: 28 Marzo 2012 9:45

Ibrahimovic (LaPresse)

MILANO – Le formazioni di Milan-Barcellona, partita valida per l’andata dei quarti di finale di Champions League in programma allo stadio Meazza di Milano alle 20.45;    Milan (4-3-1-2): 32 Abbiati, 25 Bonera, 5 Mexes, 13 Nesta, 77 Antonini, 22 Nocerino, 23 Ambrosini, 10 Seedorf, 27 Boateng, 11 Ibrahimovic, 70 Robinho. (1 Amelia, 76 Yepes, 15 Mesbah,  18 Aquilani, 28 Emanuelson, 92 El Shaarawy, 21 Maxi Lopez). All.: Allegri.

Barcellona (4-3-3): 1 Valdes, 2 Dani Alves, 3 Pique’, 14 Mascherano, 5 Puyol, 6 Xavi, 16 Busquets, 4 Fabregas, 9 Sanchez, 10 Messi, 8 Iniesta. (13 Pinto, 35 Montoya, 26 Muniesa, 11 Thiago, 15 Keita, 17 Pedro, 37 Tello). All.: Guardiola.      Arbitro: Jonas Eriksson (Sve).    Quote Snai: 4,25  4,00  1,75.

Nei 7 precedenti internazionali in tornei ufficiali a Milano tra rossoneri e blaugrana bilancio di perfetta parita’: 3 vittorie a testa (quelle rossonere sempre per 1-0) ed 1 pareggio.    Il Milan, considerando anche i precedenti contro il Barcellona, ospita per la 25 volta in gare ufficiali una rivale spagnola e finora ha uno score – a proprio favore – di 14 successi, 4 pareggi e 6 sconfitte, ma l’ultima vittoria rossonera a San Siro contro un team iberico risale al 20 ottobre 2004, 1-0 contro il Barcellona nella fase a gironi di Champions League; nei 4 incontri successivi a Milano il bilancio e’ stato di 2 pareggi ed altrettante sconfitte milaniste.

Il Milan ha perduto solo una delle ultime 10 gare ufficiali disputate in assoluto: e’ accaduto il 6 marzo scorso quando, in Champions League, fu superato per 0-3 in casa dell’Arsenal. Nelle altre 9 partite prese in esame lo score rossonero e’ stato di 7 successi e 2 pareggi.    Il Barcellona, considerando anche le gare disputate in casa del Milan, e’ alla 24/a trasferta ufficiale in Italia e finora ha un bilancio di perfetto equilibrio: 8 successi, 7 pareggi ed 8 sconfitte.    Il Barcellona e’ ad un solo passo dal subire la sconfitta n. 100 della propria storia sommando le 3 principali e classiche competizioni europee disputate nella propria storia, ossia coppa Campioni/Champions League (42 k.o.), coppa Coppe (17) e coppa Fiere/Uefa (40). Nelle altre 363 partite disputate il bilancio dei catalani e’ di 257 vittorie e 106 pareggi. Il primo stop blaugrana risale al 23 ottobre 1957: Birmingham City-Barcellona 4-3, in coppa Fiere.    Il Barcellona ha sempre segnato almeno un gol in ciascuna delle ultime 34 gare internazionali disputate in assoluto, considerando quindi anche il Mondiale per Club, edizioni 2009 e 2011, per un totale di 92 reti all’attivo. L’ultimo digiuno blau-grana risale al 4 novembre 2009 quando, in Champions League, fu pareggio per 0-0 in casa del Rubin Kazan.

Il Barcellona ha vinto le ultime 7 partite consecutive disputate in Europa ed anche le ultime 7 fuori casa: l’ultima gara non vinta in assoluto e’ stata Barcellona-Milan 2-2 del 13 settembre scorso, fase a gironi di Champions; l’ultima non vinta fuori casa risale all’1-2 subito a Londra dall’Arsenal il 16 febbraio 2011, in Champions League.    Jonas Eriksson, internazionale dal 2002, nato il 28 marzo 1974 (compie 38 anni a San Siro) dirige per la seconda volta il Milan in gare ufficiali: nella coppa Uefa 2008/09 pareggio casalingo per 2-2 contro il Werder Brema. Il fischietto svedese arbitra per la seconda volta in gare ufficiali il Barcellona: nella Champions League 2010/11 vittoria interna per 2-0 contro il Rubin Kazan. Eriksson, considerando anche il precedente con il Milan, conta 3 precedenti ufficiali con squadre italiane, che finora sono imbattute: bilancio – a loro favore – di 1 successo (Roma-Cluj 2-1, nella Champions League 2010/11) e 2 pareggi (Milan-Werder Brema 2-2, nella coppa Uefa 2008/09; Manchester City-Napoli 1-1, nella Champions League 2011/12). Il fischietto svedese arbitra per l’8 volta in gare ufficiali club spagnoli, che finora non hanno mai pareggiato: score – a loro favore – di 6 vittorie ed 1 sconfitta. (A cura di Football Data).