Milan, Cantamessa:Ricorso si baserà su quanto già detto da Ibrahimovic

Pubblicato il 12 Aprile 2011 20:52 | Ultimo aggiornamento: 12 Aprile 2011 21:21

Milano – La difesa "si baserà su quello che ha già detto Ibrahimovic, nessuno meglio di lui può sapere come sono andate le cose. La parola incriminata resta quella, il destinatario però può incorrere in un equivoco. E' verosimile pensare che si sia rivolto a se stesso". Così a calciomercato.it Leandro Cantamessa, legale e membro del consiglio d'amministrazione del Milan, in riferimento alla squalifica di tre giornate dell'attaccante svedese per cui la società rossonera ha annunciato ricorso. "La recidività? Sono comportamenti diversi. Nella precedente espulsione, quella contro il Bari – spiega l'avvocato – gli è stato attribuito un comportamento violento. In questo caso, invece, si tratta di espressione ingiuriosa".