Milan-Ibrahimovic, addio a fine stagione: Rangnick non lo vuole

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 5 Marzo 2020 14:06 | Ultimo aggiornamento: 5 Marzo 2020 14:06
Milan-Ibrahimovic, addio a fine stagione: Rangnick non lo vuole

Milan-Ibrahimovic, addio a fine stagione: Rangnick non lo vuole (foto Ansa)

MILANO – Giorni di caos e polemiche per il Milan. Dopo l’addio di Boban, e quello praticamente certo di Maldini al termine della stagione, potrebbero essere le ultime gare in rossonero per Zlatan Ibrahimovic. Il grande protagonista di questa seconda parte di stagione, arrivato a gennaio come salvatore della patria, potrebbe essere messo alla porta già a fine campionato.

Milan scarica Ibrahimovic, Rangnick preferisce lavorare con i giovani. 

Tutto questo perché Rangnick, che salvo imprevisti sarà il prossimo tecnico dei rossoneri, non lo vuole. L’attuale head of sport and development soccer del gruppo Red Bull, preferisce lavorare con calciatori giovani che non abbiano una personalità ingombrante come quella dello svedese. 

Rangnick è stato scelto unilateralmente da Gazidis. L’ex dirigente dell’Arsenal,che nel Milan ricopre il ruolo di amministratore delegato, ha scavalcato i dirigenti dell’area tecnica rossonera, Boban e Maldini, scegliendo il tecnico per la prossima stagione di testa sua. 

Questo ha portato ad una inevitabile rottura tra Boban e Maldini e lo stesso Gazidis. Boban e Maldini non erano d’accordo con questa scelta e la considerano fuori luogo visto che c’è ancora una stagione da terminare.

Il Milan ha la possibilità di qualificarsi alla finale di Coppa Italia ed è ancora in corsa per la qualificazione alle prossime coppe europee. Scegliere  già l’allenatore per il prossimo anno delegittima il lavoro di quello attuale, Stefano Pioli.