Milan-Lecce 2-2, Calderoni rovina l’esordio a Pioli al 93′

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 20 Ottobre 2019 22:43 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2019 22:46
Milan Lecce gol risultato Pioli esordisce Leao titolare

Pioli ha esordito sulla panchina del Milan contro il Lecce (foto Ansa)

MILANO – Posticipo dell’ottava giornata del campionato di Serie A, Milan-Lecce 2-2, gol: Calhanoglu al 19′, Babacar al 61′, Piatek all’81’ e Calderoni al 93′.

Solo un pareggio per Stefano Pioli nel giorno del suo esordio sulla panchina del Milan. I rossoneri sono stati bloccati sul pari da un ottimo Lecce. Un protagonista per parte, Calhanoglu ha brillato tra le fila del Milan mentre Calderoni è risultato decisivo per il Lecce. 

Calhanoglu ha aperto il match nel primo tempo con un destro che ha sorpreso Gabriel, poi nella ripresa è stato protagonista di una grande giocata con il tacco che ha portato al suo cross per Piatek che non ha dovuto fare altro che insaccare da due passi.

Nel mezzo il momentaneo pareggio del Lecce con Babacar. L’ex centravanti della Fiorentina si è fatto parare il rigore da Donnarumma ma poi ha segnato sulla ribattuta. Al 93′, Calderoni ha fissato il match sul definitivo due a due grazie ad un bolide con il sinistro da fuori area di rigore che non ha lasciato scampo a Donnarumma. 

Si tratta di un pareggio piuttosto pesante perché non consente ai rossoneri di avvicinarsi alla zona di classifica dove si trovano le squadre in lotta per un posto nelle prossime coppe europee. Con una vittoria, il Milan si sarebbe addirittura portato a meno quattro punti dalla zona Champions. Per il Lecce è un ulteriore passo in avanti in chiave salvezza. 

Milan-Lecce 2-2, Calderoni rovina l’esordio a Pioli. 

Pioli esordisce schierando il Milan con  il 4-3-3 con  Donnarumma; Conti, Musacchio, Romagnoli, Hernandez; Paquetá, Biglia, Kessié; Suso, Leao e Calhanoglu. L’ex tecnico dell’Inter ha spedito Piatek in panchina preferendogli Leao. 

Liverani schiera il Lecce con il  4-3-1-2 con  Gabriel; Meccariello, Rossettini, Lucioni, Calderoni; Majer, Tachtsidis, Tabanelli; Mancosu; Falco e Babacar.  

Milan subito vicino al gol con Leao. Il centravanti rossonero ha calciato da buona posizione colpendo solamente l’esterno della rete. Al 5′, Panagiotis cerca il gol con un tiro al volo che non trova lo specchio della porta del Milan. Rossoneri vicinissimi al gol all’11’, la conclusione bomba di Calhanoglu esce di un soffio. 

Al 12′, Biglia ha calciato in porta da posizione defilata. Il suo tiro è stato respinto sulla linea da Lucioni. I rossoneri chiedevano il rigore per un suo presunto fallo di mano mentre l’arbitro non lo ha assegnato perché Lucioni ha respinto la sua conclusione con la spalla. 

Il gol era nell’aria ed è arrivato al 19′ con Calhanoglu. Il turco ha calciato con il destro, da posizione defilata, ma è riuscito a sorprendere un Gabriel fuori posizione. Al 33′, il tiro cross di Kessie dalla destra è stato bloccato senza troppi problemi da Gabriel, rossoneri padroni del campo ma il raddoppio tarda ad arrivare. Il primo tempo è terminato con il Milan in vantaggio di un gol sul Lecce. 

Al 56′, Leao è stato dimenticato dalla difesa del Lecce ma davanti a Gabriel non è riuscito ad inquadrare lo specchio della porta. Leao si è mosso molto bene su tutto il fronte offensivo ma è mancato di precisione davanti al portiere avversario.

Al 57′, Biglia interviene in maniera dubbia su Mancosu nell’area di rigore dei rossoneri. Mancosu lo aveva saltato, Biglia lo ha toccato da dietro con una mano. Secondo l’arbitro questo contatto non era da rigore.

Il direttore di gara non è andato a rivederlo al monitor del var. Al 58′, Conti ha toccato il pallone con il braccio nella sua area di rigore su cross di Farias. Pasqua è andato a rivederlo al var e ha assegnato il rigore al Lecce.

Babacar ha calciato alla destra di Donnarumma, il portiere del Milan ha respinto la sua conclusione ma non ha potuto fare nulla sulla ribattuta vincente dello stesso centravanti del Lecce. I pugliesi hanno pareggiato al 61′. 

Al 71′, Calhanoglu cerca la doppietta con un gran destro su sponda aerea di Piatek ma il suo tiro termina sul fondo a Gabriel battuto. Milan nuovamente in vantaggio all’81’. Calhanoglu si libera dei difensori del Lecce con un colpo di tacco spettacolare e crossa per Piatek dalla destra, il centravanti polacco insacca da due passi.

Al 93′, Calderoni ha impattato il match con un gran sinistro da fuori area di rigore. E’ finita, il Milan è stato bloccato sul due a due dal Lecce. Calderoni ha rovinato l’esordio a Pioli.