Milan: svanisce il “modulo dell’amore”, baci e abbracci non bastano più

Pubblicato il 7 Febbraio 2010 17:31 | Ultimo aggiornamento: 8 Febbraio 2010 10:03

Il Milan del modulo tutto amore e abbracci non c’è più. Si è sgonfiato assieme alla classifica dei rossoneri.

«Chi non riceve amore – aveva spiegato l’allenatore del Milan alla vigilia del derby – non può vivere. I miei genitori non mi hanno fatto crescere con le bastonate, ma con l’amore e gli abbracci. E così voglio fare con i miei giocatori. Si può fare la guerra anche senza usare i bastoni. Gandhi ha liberato l’India senza alzare la voce».

Parole bellissime, che però ora cozzano con una stagione che sta andando a rotoli.

Dal derby in avanti, la squadra di Leonardo ha collezionato solo delusioni d’amore. E anche piuttosto profonde.

Prima il 2-0 con i rivali dell’Inter in campionato, a seguire il ko e la conseguente eliminazione dalla Coppa Italia ad opera dell’Udinese.

Poi l’imprevista frenata di San Siro in campionato (1-1) col Livorno, prima del deludente 0-0 di Bologna nell’ultimo turno.

Un crollo che ha fatto scivolare il Milan a meno 10 punti dalla capolista Inter, che tra l’altro ha pure una partita da recuperare (mercoledì col Parma al Tardini).

L’Inter che scappa e le inseguitrici che si fanno sotto. Il secondo posto non è una certezza, e se anche Berlusconi dice la sua (“Mancini? Non capisco questo acquisto”), allora vuol dire che l’amore è arrivato al capolinea.