Milan-Novara streaming e diretta tv, dove vederla (data e orario)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 luglio 2018 16:32 | Ultimo aggiornamento: 20 luglio 2018 16:33
Milan-Novara streaming e diretta tv, dove vederla (data e orario)

Milan-Novara streaming e diretta tv, dove vederla (data e orario)
ANSA/ROBERTO BREGANI

MILANO – Milan-Novara (20 luglio, ore 17.00), partita amichevole di preparazione alla stagione calcistica 2018/2019, verrà trasmessa in diretta tv da Milan Tv e in diretta streaming sul profilo Twitter ufficiale del Milan [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play].

“È come se il Milan fosse avvolto da uno strato di nebbia. Invece la chiarezza è sempre la cosa più bella”: lo dice Demetrio Albertini, ex bandiera rossonera, in un’intervista esclusiva al sito del Gran Galà del calcio Aic.

“Penso che i tifosi del Milan si stiano sentendo come sulle montagne russe: passano da momenti di entusiasmo a momenti di dubbio e di paura: non meritano questo – dice Albertini, nel giorno in cui la societa’ rossonera attende il verdetto Tas sull’esclusione dall’Europa League – Su Elliott è difficile esprimersi perché sono trattative talmente private… e io non voglio essere superficiale. Non conosco le reali intenzioni del fondo americano. Ci tengo a precisare, però, che non sono mai stato contattato da nessuno. Sto percorrendo da anni la mia strada e sarebbe un sogno che si incrociasse con quella del Milan”. Albertini ha parlato, anche sui social del Gran Galà, di calcio italiano e Figc, di cui è stato vicepresidente e candidato.

“Credo serva subito un presidente che pianifichi il futuro immediato. Spero sia eletto il prima possibile – la sua opinione, mentre la Figc e’ commissariata e quattro componenti chiedono il voto a breve – c’è bisogno di un progetto sportivo per il rilancio del nostro calcio, dobbiamo pensare a quello che vogliamo essere tra cinque anni”.

Intanto, Albertini plaude all’arrivo di Cristiano Ronaldo: “È assolutamente un bene per tutto il calcio italiano, perché di solito succede l’esatto contrario: formiamo campioni e poi li vendiamo all’estero. E invece stiamo parlando del piu’ forte di tutti…Chapeau alla Juve”. Albertini, ceo dell’agenzia Dema4 organizzatrice dell’evento, ha poi dato appuntamento al Gran Galà del calcio del prossimo 26 novembre: “Sono convinto sarà l’edizione piu’ bella, ci saranno tante sorprese”.