Milan in ritiro, salta la cena di Natale. E quella voce sulle dimissioni di Gattuso

di Redazione blitz
Pubblicato il 19 dicembre 2017 10:57 | Ultimo aggiornamento: 19 dicembre 2017 10:57
gattuso-milan

Gennaro Gattuso

MILANO – Dopo cinque mesi di brutte figure in campo e un cambio in panchina, arriva il ritiro (si spera) anti-crisi per il Milan. La squadra da oggi pomeriggio passerà giorno e notte a Milanello “fino a data da definirsi”, ha annunciato il club.

“L’incredibile punizione” come scrive Il Giorno, “scatterà oggi dopo pranzo (appuntamento alle 14.30) e segue la decisione di annullare la cena di Natale tra giocatori, familiari, staff e dirigenti prevista per ieri sera in un hotel del centro di Milano. Non c’è nulla da celebrare. Ma il pugno duro” prosegue l’articolo, “si trasforma subito in un giallo: fonti accreditate della Curva Sud informano che Gattuso avrebbe avuto seriamente l’intenzione di dimettersi dopo il ko di Verona”.

“Domenica sicuramente non ha apprezzato l’atteggiamento troppo rilassato e allegro della squadra sul pullman di rientro da Verona (pare che nel mirino ci fossero soprattutto Suso e André Silva)” prosegue la ricostruzione de Il Giorno, “Gattuso avrebbe voluto vedere una squadra mortificata e invece i giocatori sembravano disinteressati di fronte all’ennesima figuraccia. Gente in completo relax, interessata più a postare le proprie storie su Instagram che a ripensare a quanto accaduto contro la penultima squadra in classifica. Una filosofia ereditata da Montella che Gattuso intende cambiare radicalmente. Presto, si dice, i telefonini potrebbero essere banditi dalla tavola”.

Dal Milan smentiscono la ricostruzione dell’addio dell’allenatore definendo le voci “assolutamente false” e sottolineando che l’incontro di Casa Milan fosse già pianificato. A questo punto resta da capire quanti giorni durerà la punizione natalizia.