Milan, Sinisa Mihajlovic: “El Shaarawy a centrocampo. E Menez…”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 luglio 2015 13:26 | Ultimo aggiornamento: 3 luglio 2015 13:27
Sinisa Mihajlovic (foto Ansa)

Sinisa Mihajlovic (foto Ansa)

ROMA – Il Milan ripartirà dal 4-3-1-2. A dirlo è stato lo stesso Sinisa Mihajlovic nella conferenza stampa di presentazione con Adriano Galliani, Silvio e Barbara Berlusconi. “Questa squadra – dice Mihajlovic – tornerà in alto, ma non poniamoci obiettivi adesso, sono sicuro che faremo bene. Prime impressioni? Sapevo che il Milan era un top club mondiale e ciò che ho visto in questo mio inizio me lo ha solamente confermato. Passato? Non ho una storia rossonera da raccontate ai tifosi, quindi posso solo convincerli con il mio lavoro”.

MERCATO – “Ci stiamo muovendo benissimo, il Presidente mi sta accontentando su tutto. Questa è una squadra ambiziosa”.

STADIO – “In questa stagione i ragazzi dell’ex tecnico Filippo Inzaghi hanno spesso sofferto la pressione di uno stadio come quello milanese, che da sempre glorifica o stronca i giocatori. L’ex Inter ha le idee chiare al riguardo: “San Siro deve essere un fortino. Le nostre avversarie devono tornare a temere il ‘Diavolo'”.

MODULI E SCELTE – “Non c’è uno schema tattico che ti fa sempre vincere. Giocheremo con due punte davanti e non uso la difesa a tre dietro, quindi ci sistemeremo a quattro. Al momento il 4-3-1-2 è il nostro modulo, ma avremo anche un piano B per ogni evenienza. El Shaarawy? Mi ha dato piena disponibilità e proveremo a farlo giocare come interno a centrocampo. Cerci? E’ un esterno, ma ha giocato anche come seconda punta con Ventura al Torino. Menez? Lo vedo come trequartista”.

BERLUSCONI – “Quello che ci diciamo rimarrà solamente tra di noi e non deve interessare altre persone. Se ci diamo dei consigli e ci confrontiamo non lo sapranno al di fuori e per me è un onore poter parlarci”.