Spalletti al Milan, la sua smentita colorita: “Se veniste con me a raccogliere l’uva…”

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 2 Ottobre 2019 16:46 | Ultimo aggiornamento: 2 Ottobre 2019 17:03
Milan Spalletti raccogliere uva Gattuso Rudi Garcia Pioli

Spalletti smentisce il suo approdo al Milan (foto Ansa)

MILANO – Il Milan è in crisi dopo aver iniziato questo campionato con 4 sconfitte in 6 partite. La zona Champions è lontana anni luce e quella retrocessione sta diventando una seria possibilità. Per questo motivo, non si fa altro che parlare del toto allenatore per la sostituzione di Marco Giampaolo. Uno di questi, Luciano Spalletti, si è auto escluso attraverso una intervista piuttosto colorita rilasciata a Top Calcio 24:

“Io al Milan? Che c’azzecco, ho un contratto con l’Inter. Lasciate lavorare Giampaolo, è l’astro nascente del calcio italiano. Ora sono fuori dal mondo del calcio perché mi hanno fatto fuori e voglio restarne fuori. Voi dovreste venire con me a raccogliere un po’ d’uva, avreste più calli nelle mani e vi fareste meno…”.

Milan, tutti i nomi per il dopo Giampaolo dopo la secca smentita di Spalletti. 

Gattuso – Potrebbe profilarsi un clamoroso rientro alla base di Gattuso. “Ringhio” piace anche al Genoa,che lo vorrebbe al posto di Andreazzoli, ma potrebbe essere convinto da Maldini e dagli altri dirigenti rossoneri di tornare sulla panchina della sua squadra del cuore. Se Gattuso dovesse tornare, si tratterebbe di un ritorno basato più sul cuore che sulla razionalità. Il Milan è in crisi ed a Gattuso serve ben altro per rilanciare la sua carriera da allenatore. 

Ranieri -Un allenatore che probabilmente accetterebbe la chiamata dei rossoneri. E’ abituato ad entrare in corsa ed è abituato ad accettare sfide ai limiti dell’impossibile. I rossoneri ci stanno pensando ma prima valuteranno profili di allenatori più giovani. 

Pioli – E’ un allenatore desideroso di rimettersi in gioco dopo l’esperienza fatta di alti e bassi con la Fiorentina. Potrebbe essere il nome giusto per il Milan perché ha esperienza da vendere nel nostro campionato. 

Rudi Garcia – Si è trovato molto bene nel nostro campionato ai tempi della Roma dimostrando di saperci fare. Potrebbe tornare in Italia dopo l’esperienza fatta di alti e bassi sulla panchina del Marsiglia.