Milan

Bonucci, il mental coach: “Ora ha toccato il fondo, ma vedrete che…”

bonucci-milan-capitano

Leo Bonucci (foto Ansa)

MILANO – Alberto Ferrarini, mental coach di Leonardo Bonucci, ha rilasciato alcune dichiarazioni a Tutti convocati, trasmissione in onda su Radio 24: “Ho definito Bonucci come un soldato: in primis lo è stato di Conte e della Juventus. Leonardo è un giocatore che non è nato campione, ma lo è diventato attraverso il lavoro. Con l’espulsione di ieri è stato toccato il fondo, ma ora sono convinto che ci sarà la rinascita: e come se si fosse chiuso un capitolo per aprirne un altro. Lui ha fame di tornare più forte di prima”.

Sulla fascia da capitano: “Il Milan ha preso uno dei centrali più forti del mondo, ma alla Juventus era focalizzato su se stesso e non sugli altri, e questo deve tornare a farlo anche al Milan. Bonucci deve fare Bonucci, può dare un valore immenso al Milan, ma attraverso il lavoro e gli allenamenti. Leonardo è una persona dotata di molta intelligenza e sa di aver toccato il fondo: ora ripartirà più forte di prima. Andiamo avanti con il lavoro su di lui, tutta la fama avuta al Milan è stata bella, ma non gli ha fatto bene…”.

To Top