Calciomercato Milan: Dzeko, Destro, Kolarov, le trattative di Galliani

Pubblicato il 10 luglio 2012 9:41 | Ultimo aggiornamento: 10 luglio 2012 9:41

Galliani (LaPresse)

CALCIOMERCATO MILAN  –  Edin Dzeko, Mattia Destro e Aleksandar Kolarov: il Milan, a fari spenti, sta seguendo diversi top player nel corso di questo calciomercato di luglio.

Dzeko e Kolarov sono stati inseriti nella lista dei cedibili dal Manchester City. Dzeko è chiuso da attaccanti come Tevez, Aguero e Balotelli, Kolarov ha avuto poco spazio nel finale di stagione e ha chiesto il trasferimento.

La vicenda Mattia Destro si sbloccherà negli ultimi giorni del calciomercato. Potrebbe essere un affare “last minute” alla Antonio Nocerino.

Comincia un anno ”particolarissimo” per il Milan che ”cambia pelle”. Le parole scelte da Adriano Galliani implicano tre prese d’atto: non ci sono risorse per grandi acquisti, la Champions League questa volta è quasi off limits, servirà uno sforzo collettivo per gestire la transizione dopo l’addio di tanti senatori.

Nel giorno del 27/o raduno dell’era Berlusconi, il presidente sceglie di restare ad Arcore. Fuori da Milanello un migliaio di tifosi. Ci sono bandiere e fumogeni di rito.

Ma l’entusiasmo sembra decisamente inferiore rispetto ad altre volte. I cori per i nuovi arrivati Constant, Acerbi e Traorè (Montolivo e gli altri reduci dall’Europeo arriveranno più avanti, come Pato, Thiago Silva e Gabriel impegnati alle Olimpiadi) suonano diversi da quelli per Ronaldinho, Ibrahimovic, Kaka’ o Inzaghi.

”Adriano portaci un campione”, urlano i tifosi durante il primo allenamento (di Ganz Jr il primo gol), ma Galliani poco prima ha delineato minimi margini di movimento.

”Bisogna cominciare a scordarsi i grandi nomi – ha chiarito l’ad rossonero -, chi guadagna 10-12 milioni non troverà patria in Italia”.

Valorizzare giovani è il piano in via Turati, ma intanto quello è più o meno l’ingaggio di Zlatan Ibrahimovic, il cui futuro in bilico, come quello di Thiago Silva.

”Rimarranno? Ma che ne so, tutto puo’ accadere, alla fine l’organico sarà competitivissimo”, ha tagliato corto l’ad, sottolineando che ”oggi Ibrahimovic non potrebbe arrivare in Italia: in due anni e’ cambiata l’economia del Paese.

Il fatturato del nostro calcio cresce, ma gli azionisti non hanno piu’ gli stessi utili e non investono come prima”. Inclusa Fininvest.

”E’ uno sforzo sovrumano mantenere il Milan, genera costi difficilmente compatibili con questo Paese e non si puo’ andare avanti facendo perdere soldi all’azionista” ha detto Galliani ribadendo che ”al momento non sono previsti soci”.

Ecco perchè il Milan non ha rinnovato contratti pesanti, puntato su parametri zero, e la scelta di Berlusconi di rifiutare 46 milioni di euro per Thiago Silva non era condivisa da tutti nella proprieta’. In questo quadro, pensare di vincere la Champions è troppo.

”Non so quando riusciremo di nuovo – ha ammesso Galliani -, il Real e’ rimasto per 32 anni senza, noi aspettiamo solo da cinque…”.

La rosa del Milan per la stagione 2012-2013. PORTIERI: Christian Abbiati (1977), Marco Amelia (1982), Gabriel (1992). DIFENSORI: Luca Antonini (1982), Francesco Acerbi (1988), Daniele Bonera (1981), Mattia De Sciglio (1992), Djamel Mesbah (1984), Philippe Mexes (1982), Taye Taiwo (1985), Thiago Silva (1984), Didac Vila’ (1989), Mario Yepes (1976), Ignazio Abate (1986).

CENTROCAMPISTI: Massimo Ambrosini (1977), Kevin Constant (1987), Urby Emanuelson (1986),Mathieu Flamini (1984), Bakaye Traore’ (1985), Riccardo Montolivo (1985), Sulley Muntari (1984), Antonio Nocerino (1985), Rodney Strasser (1990), Kevin-Prince Boateng (1987). ATTACCANTI: Antonio Cassano (1982), Stephan El Shaarawy (1992), Zlatan Ibrahimovic (1981), Alexandre Pato (1989), Robinho (1984).

QUADRI SOCIETARI: Presidente Onorario: Silvio Berlusconi. Vice presidente vicario e amministratore delegato: Adriano Galliani. Vice presidente: Paolo Berlusconi. Direttore sportivo: Ariedo Braida. Direttore amministrazione finanza, controllo e servizi di gruppo: Alfonso Cefaliello.

Consigliere incaricato con delega ai progetti speciali: Barbara Berlusconi. Direttore organizzazione sportiva: Umberto Gandini. Team manager: Vittorio Mentana. Responsabile tecnico settore giovanile: Filippo Galli.

Responsabile comunicazione: Giuseppe Sapienza. STAFF TECNICO: Allenatore: Massimiliano Allegri. Vice allenatore: Mauro Tassotti. Collaboratore tecnico: Andrea Maldera. Responsabile allenatore dei portieri: Marco Landucci.

Allenatore dei portieri: Valerio Fiori. Preparatori atletici: Simone Folletti, Fabio Allevi, Bruno Dominici, Sergio Mascheroni, Andrea Primitivi. Responsabile sanitario: Rodolfo Tavana. Medici Sociali: Armando Gozzini e Stefano Mazzoni. Preparazione: dal 9 luglio a Milanello, dal 27 luglio all’8 agosto in tournee negli Stati Uniti.

Amichevoli: il 15 luglio a Milanello Milan A contro Milan B, il 21 luglio a Bari Trofeo Tim contro Inter e Juventus, il 24 luglio contro lo Schalke 04 a Gelsenkirchen, il 28 luglio contro il Chelsea a Miami, il 4 agosto contro il Club Deportivo Olimpia in Massachusetts (Stati Uniti).