Milan

Calciomercato Milan: Essien, Banega e Casemiro i nomi più caldi per Galliani

Calciomercato Milan: Essien, Banega e Casemiro i nomi più caldi per Galliani (Gazzetta dello Sport)

Calciomercato Milan: Essien, Banega e Casemiro i nomi più caldi per Galliani (Gazzetta dello Sport)

MILANO – Keisuke Honda ed Adil Rami non bastano per risolvere i problemi in casa Milan. Per questo motivo Adriano Galliani sta sondando altre piste di calciomercato. I nomi più ‘caldi’ sono quelli di Michael Essien, Banega e Casemiro. Ne parla La Gazzetta dello Sport con Alessandra Bocci. Riportiamo parte del suo articolo.

“… Massimiliano Allegri lo ha chiesto più volte e il folgorante debutto di Bryan Cristante non cambia i termini della questione: al Milan servirebbe un centrocampista di livello internazionale, a maggior ragione adesso, con Muntari e Montolivo squalificati in Champions League. E l’amministratore delegato Galliani ieri ha dato una traccia importante: «Se arriverà un centrocampista, sarà uno che possiamo utilizzare anche in Champions». Il nome è quello che ha cominciato a girare negli ultimi giorni: Michael Essien. «Non lo escludo», ha detto Galliani. «Ma per il momento non c’è una trattativa aperta».

Libero Essien non è più giovanissimo (ha 31 anni) e si è infortunato parecchie volte, però è un giocatore di qualità e di grande esperienza internazionale. Non ha mai giocato in questa stagione in Champions League con il Chelsea e Mourinho lo ha ufficiosamente liberato: d’altra parte, Essien è stato molto legato al tecnico portoghese, che chiamava Daddy , ed è stato uno dei protagonisti dei successi del suo primo Chelsea. Tutto questo potrebbe favorire un’uscita immediata in prestito: Michael vuole giocare e sa di non avere spazio nel Mourinho bis. E José, che lo aveva chiamato anche a Madrid, non se la sentirà di bloccarlo.

Personalità Gli obiettivi del Milan adesso sono la coppa Italia e il passaggio del turno in Champions. Per la partita di andata saranno però assenti sia Montolivo che Muntari, e il capitano rossonero potrebbe essere assente anche nella seconda: ha due giornate di squalifica, e anche se il Milan farà ricorso non è detto che la seconda giornata venga condonata. Essien sarebbe un acquisto buono per tamponare l’emergenza, ma non solo: sa unire tecnica e potenza e darebbe un plus di personalità a una squadra che a volte si blocca psicologicamente: è ideale per sostituire Muntari in gare nelle quali non sia opportuno affidarsi al più giovane Poli o al teenager Cristante. «Questo sarà un mercato che muoverà tanti giocatori, per ora ci sono solo fiumi di telefonate», ha detto Galliani. Essien è una pista e potrebbero aprirsene altre: al Milan serve qualcosa a centrocampo, è un’esigenza chiara a tutti.

Strategie Fernando resta un progetto per il futuro: il giocatore del Porto è in scadenza di contratto e non potrebbe giocare in Champions, quindi un investimento a gennaio è considerato poco produttivo. Per tamponare l’emergenza a costo zero, l’arrivo del figlio di Mourinho sarebbe perfetto anche sotto il profilo del bilancio, che il Milan non può mai dimenticare. Essien insegue un sogno Mondiale, proprio come Kakà, e vuole un club che lo mantenga in forma nei prossimi mesi: ha giocato il doppio playoff contro l’Egitto, poi nel Chelsea è quasi scomparso, e giocare poco nei prossimi mesi potrebbe mettere a rischio il suo ruolo nel Ghana. L’operazione recupero d’altra parte è già riuscita a Nigel de Jong, che aveva perso la nazionale olandese a causa dell’infortunio e l’ha ritrovata diventando titolare indiscusso…”.

To Top