Il Milan vola a +8 sull’Inter, scudetto ad un passo

Pubblicato il 23 aprile 2011 21:03 | Ultimo aggiornamento: 5 ottobre 2012 17:54

BRESCIA- Brescia-Milan 0-1. Gol: Robson Robinho 81′ (M).

Un gol di Robinho a 8′ dalla fine mette in ginocchio il Brescia e regala al Milan una vittoria che sa di scudetto. Con 8 punti di vantaggio sull’Inter a 4 giornate dal termine del campionato, la squadra di Allegri è ormai a un passo dal titolo. Bastano infatti appena 4 punti ai rossoneri per laurearsi campioni d’Italia. Primo match point domenica prossima a San Siro contro il Bologna, con i nerazzurri impegnati a Cesena.

Allegri in avvio deve fare a meno di Gattuso, bloccato nel riscaldamento. Al suo posto Flamini, con Ambrosini in panchina. Dopo un paio di accelerazioni bresciane, i rossoneri prendono in mano il gioco e si fanno pericolosi grazie alle rapide combinazioni tra Cassano e Robinho. Al 17′ il barese si trova a tu per tu con Arcari, ma è sbilanciato e tira fuori. Vane le proteste dei milanisti, che chiedevano il rigore. La squadra di Iachini soffre, ma alla mezz’ora Eder impegna Abbiati dopo un ottimo spunto sulla sinistra. Nel finale di tempo ancora Cassano fallisce l’occasione per sbloccare la gara colpendo male di testa.

Nella ripresa il Brescia entra in campo con più coraggio. Al 2′ sfiora il gol con Eder, ma il Milan non si spaventa e riprende a costruire gioco. All’8′ Cassano sbaglia incredibilmente davanti alla porta tirando alto di testa su perfetto assist di Seedorf. La gara è bella e piena di occasioni. Poco dopo Abbiati para d’istinto su Caracciolo, mentre al 18′ Arcari respinge in angolo un rasoterra di Robinho. Il Brescia non molla e Diamanti colpisce la traversa su punzione. Il gol è nell’aria e arriva al 37′. Cassano parte in contropiede e serve Robinho, solo davanti ad Arcari. Il brasiliano è freddo e firma una vittoria che sa di scudetto.

Nel pomeriggio risultati importanti in chiave Champions. In superiorità numerica e in vantaggio 1-0 al 24′ (rigore di Zarate e rosso a Julio Cesar), la Lazio assapora il colpo grosso ma si fa rimontare 2-1 dai nerazzurri. La punizione di Sneijder e la firma di Eto’o spingono l’Inter al secondo posto in classifica, scavalcando il Napoli. Dopo il ko contro l’Udinese, infatti, gli azzurri perdono anche a Palermo al termine di una gara rocambolesca. Subito avanti grazie al ventiseiesimo gol di Cavani (su rigore), la squadra di Mazzarri si fa rimontare nel finale di primo tempo dalle reti di Balzaretti e Bovo (dal dischetto). Nella ripresa il Napoli le prova tutte, ma sono i rosanero ad andare più vicini al gol in contropiede. Al Friuli clamorosa sconfitta dell’Udinese, che si fa sorprendere in casa dal Parma. Protagonista assoluto Amauri con una doppietta.

 

Le formazioni ufficiali della partita scudetto dello stadio Rigamonti di Brescia:
BRESCIA: Arcari, Zambelli, Zebina, Bega, Berardi, Vass, Zanetti, Hetemaj, Diamanti, Eder, Carracciolo.
MILAN: Abbiati, Abate, Thiago Silva, Yepes, Zambrotta, Gattuso, Van Bommel, Seedorf, Boateng, Cassano, Robinho.

I risultati ed i marcatori della giornata:

Inter-Lazio 2-1 Zarate 23′ (L) Sneijder 44′ (I) Eto’o 54′ (I)

Brescia-Milan 0-1 Robinho 82′ (M)

Juventus-Catania 2-2 Del Piero 10′ e 25′ (J) Gomez 80′ (C) Lodi 95′ (C)

Bari-Sampdoria 0-1 Pozzi 58′ (S)

Roma-Chievo 1-0 Perrotta 5′ (R)

Bologna-Cesena 0-2 Giaccherini  50′ (C) Malonga 88′ (C)

Cagliari-Fiorentina 1-2 Cerci 45′ e 51′ (F) Cossu 47′ (C)

Genoa-Lecce 4-2 Di Michele 2′ e 33′ (L) Floro Flores 10′ e 77′ (G) Palacio 44′ e 56′ (G)

Palermo-Napoli 2-1 Cavani 1′ (N) Balzaretti 40′ (P) Bovo 45′ (P)

Udinese-Parma 0-2 Amauri 20′ e 88′ (P)

La classifica del Campionato:

1. AC Milan 34 22 8 4 60:23 74
2. Inter 34 20 6 8 60:38 66
3. Napoli 34 20 5 9 54:34 65
4. Lazio 34 18 6 10 46:32 60
5. Udinese 34 18 5 11 59:37 59
6. AS Roma 34 16 8 10 52:47 56
7. Juventus 33 14 10 9 50:40 52
8. Palermo 34 15 5 14 52:55 50
9. Fiorentina 34 11 13 10 40:36 46
10. Genoa 34 12 9 13 38:39 45
11. Cagliari 34 12 8 14 42:42 44
12. Bologna 34 11 10 13 34:46 40
13. Chievo 34 9 12 13 32:35 39
14. Parma 34 9 11 14 34:45 38
15. Cesena 34 9 10 15 32:45 37
16. Catania 33 9 9 15 31:45 36
17. Sampdoria 34 8 11 15 27:39 35
18. Lecce 34 9 8 17 40:60 35
19. Brescia 34 7 9 18 28:44 30
20. Bari 34 4 9 21 20:49 21