Modena-Reggina, formazioni Serie B: Atzori schiera Gerardi titolare

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Ottobre 2013 10:19 | Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre 2013 10:19
Modena-Reggina, formazioni Serie B: Atzori schiera Gerardi titolare (LaPresse)

Modena-Reggina, formazioni Serie B: Atzori schiera Gerardi titolare (LaPresse)

MODENA, STADIO BRAGLIA – Modena-Reggina, probabili formazioni della partita valida per la decima giornata del campionato italiano di calcio di Serie B. Tutte le partite verranno disputate oggi alle ore 15.00. Pescara-Latina, Ternana-Novara, Avellino-Carpi e Padova-Juve Stabia sono le partite di cartello della ‘serie cadetta’.

MODENA-REGGINA

MODENA (3-5-2): Pinsoglio; Gozzi, Zoboli, Manfrin; Molina, Bianchi Salifu, Signori, Garofalo; Mazzarani, Babacar. All. Novellino.
REGGINA (3-4-1-2): Benassi; Adejo, Ipsa, Lucioni; Da Silva, Dall’Oglio, De Rose, Foglio; Sainz-Maza; Fischnaller, Gerardi. All. Atzori.

L’anticipo del venerdì. 

Prosegue l’ottimo momento del Cesena che batte il Bari (2-1) al ‘Manuzzi’ nell’anticipo della decima giornata di Serie B e si issa provvisoriamente in testa alla classifica con 20 punti, scavalcando il Lanciano atteso domani dalla trasferta di Crotone. Una vittoria, la seconda consecutiva, che conferma le ambizioni promozione della squadra di Bisoli e i problemi dei pugliesi di Alberti, al quarto ko consecutivo e sempre più invischiati nella lotta salvezza.

I romagnoli colpiscono due volte nel primo tempo. Anche se ad inizio gara è il Bari a tentare maggiormente la sortita offensiva, con i bianconeri che si limitano al possesso di palla. Al 12′ Alonso prova a spaventare Campagnolo con un sinistro al volo, ma la palla si spegne a lato. Alla prima vera occasione passa però il Cesena: è la mezz’ora quando Defrel batte di sinistro Guarna mettendo a frutto il lungo lancio di Garritano. Ma la retroguardia barese, non impeccabile nell’applicare il fuorigioco, non è esente da responsabilità. Alla squadra di Bisoli bastano otto minuti per raddoppiare: sugli sviluppi di un altro errore difensivo dei ‘Galletti’, Cascione innesca Succi che insacca di destro per il 2-0 bianconero e il suo quarto gol stagionale. Il Bari rientra in campo con l’intenzione di riaprire il march, il Cesena ha buon gioco nel controllarne gli attacchi. Anzi, Defrel avrebbe persino l’occasione per il 3-0 ma spreca l’assist di Succi all’altezza del dischetto, calciando troppo centrale (11′). Poi l’attaccante dei romagnoli è costretto all’uscita anticipata dal campo, al suo posto entra D’Alessandro. Alberti esaurisce i cambi nella speranza di dare la scossa al Bari e al 20′ viene premiato. Sciaudone pesca il liberissimo Fedato in area, freddissimo nel tocco che batte Campagnolo: 2-1 e pugliesi di nuovo in corsa. Galvanizzati dalla rete, il Bari sfiora il pareggio cinque minuti dopo con un colpo di testa di Joao Silva sugli sviluppi di un corner. La sfuriata degli ospiti però viene spenta dall’ottima difesa del Cesena, che fa sua l’intera posta. Il Bari resta fermo a quota 8 punti, in piena zona playout.

La classifica del campionato di Serie B Eurobet dopo l’anticipo della 10/a giornata tra Cesena e Bari. Cesena 20 punti, Lanciano 19, Empoli 17, Crotone 16, Avellino e Varese 15, Palermo 14, Cittadella e Spezia 13, Modena 12, Siena (-5) 11, Novara, Trapani e Carpi 10, Brescia, Latina e Reggina 9, Pescara e Bari (-3) 8, Ternana 7, Juve Stabia 5, Padova 4.

Cesena e Bari una partita in più.