Mohammed bin Salman interessato alla Roma? Se salta l’acquisto del Newcastle…

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Maggio 2020 18:18 | Ultimo aggiornamento: 15 Maggio 2020 18:18
Mohammed bin Salman interessato alla Roma? Se salta l'acquisto del Newcastle...

Mohammed bin Salman interessato alla Roma? Se salta l’acquisto del Newcastle… (foto ANSA)

ROMA – Con lo stop della trattativa col gruppo Friedkin, a causa dell’emergenza coronavirus, James Pallotta continua a guardarsi intorno alla ricerca di soci o di possibili acquirenti per la sua Roma.

Sarebbe questa l’intenzione del presidente americano che avrebbe dato mandato a Goldman Sachs di trovare persone interessate al club giallorosso.

E tra questi, secondo il tabloid britannico Daily Star, c’è Mohammed bin Salman.

Il principe ereditario dell’Arabia Saudita è impegnato, attualmente, nell’acquisizione del Newcastle, ma la fumata bianca tarda ad arrivare.

Sempre secondo il giornale inglese, questo avrebbe portato a sondare il terreno, nel caso in cui l’acquisto dei Magpies non andasse a buon fine, per un eventuale ingresso nel club capitolino.

Il principe saudita ha un patrimonio netto di circa 10 miliardi di euro. Senza parlare del PIF, il fondo d’investimento pubblico dell’Arabia Saudita, che gestisce beni per circa 368 miliardi. 

Chi è Mohammed bin Salman, il principe miliardario saudita

Mohammed bin Salman, 34 anni, succederà all’attuale sovrano, suo padre re Salman.

Attualmente ricopre la carica di vice primo ministro e ministro della Difesa, ruolo dal quale ha imposto al padre la guerra nello Yemen e una dura contrapposizione all’Iraq.

A differenza dei suoi fratelli e fratellastri non ha mai studiato all’estero ma è rimasto sempre a Riad, dove ha conseguito una laurea in giurisprudenza.

La sua scalata politica è partita nel 2015, quando il padre è diventato sovrano dell’Arabia Saudita: lo stesso giorno è stato nominato ministro della Difesa, segretario generale della Corte Reale e primo ministro, oltre che presidente del Consiglio per gli Affari Economici e di Sviluppo.

A livello internazionale è riconosciuto come MbS ed è considerato uno dei politici più controversi della nostra epoca: solo due mesi fa – secondo il New York Times – ha ha fatto arrestare con l’accusa di tentativo di golpe suo zio Ahmed bin Abdulaziz (il fratello del re) e due suoi cugini. 

Il principe Mohammed bin Salman è molto vicino agli Stati Uniti di Trump, che infatti sono stati tra i principali sostenitori alla sua nomina come principe ereditario.

È balzato sulle prime pagine di tutto il mondo per l’omicidio del giornalista Jamal Khashoggi, ucciso a Istanbul nell’ottobre 2018, di cui Mohammed bin Salman si è assunto una parziale responsabilità indiretta.