Moise Kean, il millennial che ha conquistato la Nazionale. Mancini: “E’ un predestinato”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 marzo 2019 18:27 | Ultimo aggiornamento: 23 marzo 2019 18:38
Moise Kean, il millennial che ha conquistato la Nazionale. Mancini: "E' un predestinato"

Moise Kean, il millennial che ha conquistato la Nazionale. Mancini: “E’ un predestinato”. Foto EPA/KIMMO BRANDT

UDINE – “Penso che Moise Kean sia un predestinato, è un giocatore che ha grandi qualità, migliora sempre e penso che possa diventare un calciatore importante”. Così il ct della nazionale, Roberto Mancini, parla del ‘millennial’ azzurro destinato stasera a esordire dal 1′ nella gara contro la Finlandia a Udine. “Kean è un giocatore che ha fatto sempre benissimo e ha grandi possibilità – spiega Mancini in un’intervista a Rai Sport – ricordiamo sempre che è un ragazzo di 19 anni, quindi possiamo aspettarci delle ottime cose, così come degli errori ma credo che questa sia la strada giusta”.

Moise Kean e gli altri giovani della Nazionale Italiana

Più in generale, Mancini spiega di aver “puntato su giocatori un po’ più giovani e che stanno giocando così da poter avere un futuro in nazionale. Ovviamente – chiarisce – servono anche giocatori esperti che sappiano indirizzare i più giovani, perchè i giovani hanno entusiasmo e voglia di fare, però poi in queste situazioni l’esperienza conta, e Chiellini, Bonucci, Jorginho e Verratti sono giocatori che posso aiutare molto questi ragazzi”.

Italia-Finlandia, le probabili formazioni. Oggi, ore 20.45. Diretta tv: Rai 1.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Piccini, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Barella; Kean, Immobile, Bernardeschi.
FINLANDIA (4-4-2): Hradecky; Granlund, Arajuuri, Toivio, Pirinen; Lod, Kamara, Sparv, Soiri; Pukki, Hamalainen.

fonte: Ansa.