Mondiale 2014, in Brasile via libera a vendita di birra negli stadi

Pubblicato il 30 Gennaio 2012 14:06 | Ultimo aggiornamento: 30 Gennaio 2012 21:17

RIO DE JANEIRO, 30 GEN – Il ministro dello Sport brasiliano, Aldo Rebelo, si e' pronunciato a favore della vendita di birra negli stadi, anche se ''con restrizioni'', in occasione dei Mondiali di calcio del 2014 che saranno ospitati dal Brasile.

La commercializzazione di bevande alcoliche e' stata finora uno dei punti di maggior contrasto tra il governo di Brasilia e la Fifa, poiche' nel Paese sudamericano e' in vigore una legge che vieta l'ingresso di alcol nelle tribune. La 'Legge generale della Coppa', che dovrebbe essere approvata dal parlamento brasiliano entro il prossimo marzo, dovrebbe quindi prevedere la temporanea sospensione della normativa nazionale.

''Ci siamo impegnati a rispettare le marche dei patrocinatori – ha detto oggi Rebelo in un'intervista alla radio CBN – e questa prerogativa di vendita dentro gli stadi e' assicurata. La tendenza e' quella di accettare questa interpretazione, ovvero la vendita di birra con restrizioni, per non compromettere la nostra legislazione''.

L'altra questione da risolvere e' la concessione di biglietti ridotti per alcune categorie di tifosi, ma la Fifa ha gia' dato il suo via libera.