Mondiali, Salvini (Lega): “E’ solo un gioco e noi tifiamo chi ci pare”

Pubblicato il 15 Giugno 2010 10:06 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2010 10:20

Sceglie la via dell’ironia, Matteo Salvini, eurodeputato leghista e anima di radio Padania, per replicare alle polemiche suscitate dalla trasmissione-radiocronaca fatta lunedì sera dall’emittente leghista per i mondiali di calcio, dando voce anche a chi tifa contro gli azzurri ed esultando ai gol avversari.

“La maggior parte dei nostri ascoltatori tifa per l’Italia ma – spiega Salvini – a differenza di alcuni superpagati che si prendono troppo sul serio, come Lippi, ricordiamo che il calcio è un gioco e vogliamo scherzarci sopra, parlando anche di cucina, teatro musica e gioco delle bocce”.

Salvini rivendica la possibilità di “tifare per tutte le squadre in campo, di ogni continente” e conclude con una battuta paradossale “per la radiocronaca di Italia-Nuova Zelanda stiamo selezionando dei guerrieri Maori come ospiti in studio”, anche perché “i problemi dell’Italia sono altri che non il calcio”.