Mondiali 2018 e 2022 resteranno a Russia e Qatar. La Fifa archivia il caso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Novembre 2014 11:31 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2014 11:31
Mondiali 2018 e 2022 resteranno a Russia e Qatar. La Fifa archivia il caso

Blatter durante l’assegnazione dei Mondiali

ROMA – I Mondiali di calcio del 2018 e del 2022 si giocheranno in Russia e Qatar come stabilito quattro anni fa. La Fifa, per bocca di Hans-Joachim Eckert, presidente della camera giudicante della Commissione etica, si è pronunciata sull’inchiesta condotta da Michael Garcia, capo investigatore della Federazione, relativa all’assegnazione delle due rassegne iridate nel dicembre 2010 dopo i sospetti di corruzione emersi. La conclusione è che non c’è stata alcuna irregolarità e dunque non ci sarà alcuna riassegnazione.

“La valutazione del processo di candidatura per le Coppe del Mondo 2018-22 è chiuso per la Commissione etica”, fa sapere Eckert, “non ha riscontrato alcuna violazione di norme e regolamenti. Il processo di assegnazione è stato ben pensato, solido e professionale”.

La Fifa archivia così il caso e ricorda come, tra le riforme in programma per il futuro, ci sia quella di affidare la decisione sulla sede dei Mondiali non più all’Esecutivo ma al Congresso. L’inchiesta della Commissione etica era partita dopo le accuse lanciate dal giornale britannico Sunday Times secondo il quale la decisione di assegnazione dei prossimi Mondiali sarebbe stata condizionata da pressioni esterne.