Mondiali 2018, Queiroz contro Cristiano Ronaldo: “Il calcio portoghese non è nato con te”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 giugno 2018 9:17 | Ultimo aggiornamento: 28 giugno 2018 9:17
Mondiali 2018, Queiroz contro Cristiano Ronaldo: "Il calcio portoghese non è nato con te" (foto Ansa)

Mondiali 2018, Queiroz contro Cristiano Ronaldo: “Il calcio portoghese non è nato con te” (foto Ansa)

ROMA – Al termine di Iran-Portogallo Cristiano Ronaldo e Quaresma, scrivono maliziosamente i giornali spagnoli, hanno evitato, accuratamente, di salutare Queiroz. E il tecnico lusitano, che tra l’altro ha lavorato con Cristiano Ronaldo [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]  anche ai tempi del Manchester United di Ferguson, si è infuriato:

“Non mi identifico con alcune persone che non salutano un allenatore che è stato per dodici anni al servizio delle Nazionali del Portogallo. Ho vinto titoli europei e mondiali attraverso riforme e nuove idee. La storia della Federazione portoghese non è cominciata sull’isola di Madeira con Cristiano Ronaldo”.

Il tecnico ha lanciato anche delle frecciatine non del tutto chiarite dalla stampa: “È una storia – dice Queiroz – che è cominciata molto prima e i valori che ho ricevuto da José Augusto, Simóes, Eusebio, Humberto Coelho, non sono questi. Non dico che i valori dei calciatori di oggi siano sbagliati, ma non sono i miei e quelli di molte altre persone. E quelli che hanno tentato di distruggere la mia vita personale e la mia carriera o sono sotto processo, o in carcere o sulla strada per finirci”. Ed è proprio quest’ultima frase (“E quelli che hanno tentato di distruggere la mia vita personale e la mia carriera o sono sotto processo, o in carcere o sulla strada per finirci”) la frase che non è stata del tutto chiarita dalla stampa. Si aspettano nuove puntate della telenovela portoghese.