Mondiali 2018, la Spagna esonera il ct Lopetegui che ha firmato per il Real a 48 ore dall’esordio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 giugno 2018 12:29 | Ultimo aggiornamento: 13 giugno 2018 12:37
Mondiali 2018, la Spagna esonera il ct Lopetegui che ha firmato per il Real a 48 ore dall'esordio

Mondiali 2018, la Spagna esonera il ct Lopetegui che ha firmato per il Real a 48 ore dall’esordio

ROMA – Julen Lopetegui è stato esonerato dal suo incarico di ct della Spagna, a 48 ore dall’esordio della nazionale iberica al Mondiale di Russia 2018. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Lo ha annunciato il presidente della federcalcio spagnola, Luis Rubiales, in una conferenza congiyunta con Lopetegui dal ritiro di Krasnodar. A determinare la decisione, l’annuncio a sorpresa del Real Madrid che ieri ha ufficializzato l’ingaggio del tecnico, sotto contratto con la federazione fino al 2020, per la prossima stagione.

“Ringraziamo Lopetegui per il lavoro fin qui svolto, ma a questo punto è necessario sollevarlo dal suo incarico”. Così il presidente della federcalcio spagnola Rubiales ha annunciato il licenziamento del ct. Il quotidiano Marca sottolinea che la decisione, annunciata per le 10.30, è stata ritardata dalla posizione della squadra che si era schierata per l’attuale ct, senza far cambiare direzione alla federcalcio. “Ho parlato con i giocatori – ha aggiunto Rubiales – si impegneranno al massimo con la nuova conduzione tecnica per vincere il Mondiale”.

“Lopetegui è uno dei migliori allenatori al mondo, sulla scelta del Real Madrid nessuna questione: ma se vincere conta, conta ancor di più il modo in cui si lavora. E la federazione è stata avvertita dal ct con una telefonata avvenuta 5′ prima dell’annuncio del Real”, ha dichiarato Rubiales.

“Un ct, mentre lavora per la federazione, non può comportarsi in questo modo -ha aggiunto Rubiales. “Non entro nelle scelte di un club, ma io ho ricevuto una o due chiamate solo 5′ prima dell’annuncio del Real”. Nessuna decisione è stata presa al momento sul sostituto, ma il presidente ha sottolineato che l’intenzione ” è muovere le acque il meno possibile”, il che lascia pensare a una soluzione interna. Tra le ipotesi avanzate dai media spagnoli c’è Ferdinando Hierro.

Una carriera da riserva come portiere della nazionale, poi da allenatore la panchina della seconda squadra del Real (aveva coordinato anche gli osservatori del club madrileno) Lopetegui approda al Porto nel 2014: esonerato a gennaio del 2016, assume l’incarico di selezionatore delle “furie rosse” a luglio dello stesso anno.

La federcalcio inoltre -si legge in una nota – “chiede il pagamento della clausola di rescissione” del contratto di Lopetegui perchè questi possa andare al Real Madrid. Infine, tornando alle vicende Mondiali la federcalcio “chiede il massimo rispetto per mantenere la normalità nella concentrazione della squadra in vista del debutto Mondiale contro il Portogallo”.