Mondiali brasiliani, in 9 milioni su Twitter per zittire il telecronista

Pubblicato il 16 Giugno 2010 20:48 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2010 22:43

Galvao Bueno

Il troppo stroppia, anche per i brasiliani abituati da sempre al bla-bla-bla incessante dei loro telecronisti sportivi. Tant’è che di fronte all’insopportabile ‘tsunami’ di parole di Galvao Bueno – trent’anni di esperienza alle spalle ed uno dei più popolari commentatori di calcio e F1 del Paese -, fin dal via dei Mondiali in Sudafrica, oltre nove milioni di brasiliani sono ricorsi a Twitter per un implacabile ‘Cala boca, Galvao’, più o meno ‘chiudi la boccaccia’.

Il tutto ha provocato anche un ‘contro-tsunami’ che ha invaso la rete con almeno 800 video su YouTube, con ogni sorta di ironie tematiche. In particolare, con riferimento al fatto che in Brasile è molto popolare un ‘San Frate Galvao’ e che ‘Galvao’ è anche un uccellino in estinzione.

Il commentatore l’ha presa a ridere. E oggi l’ufficio stampa della Tv Globo, che lo manda in onda, ha assicurato che non boicotterà la campagna del ‘Cala Boca, Galvao’, come invece hanno interpretato i telespettatori che hanno visto ieri notte un suo programma in merito. E che hanno subito invaso la rete con altre proteste.