Mondiali calcio femminile, Cirinnà esulta con foto di Aurora Galli che bacia una ragazza. Ma è la sorella

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 Giugno 2019 15:54 | Ultimo aggiornamento: 26 Giugno 2019 15:54
Mondiali calcio femminile, Cirinnà esulta con foto di Aurora Galli che bacia una ragazza. Ma è la sorella

Mondiali calcio femminile, Cirinnà esulta con foto di Aurora Galli che bacia una ragazza. Ma è la sorella

ROMA – Piccolo incidente diplomatico per Monica Cirinnà sui mondiali di calcio femminili. Per festeggiare la vittoria in Cina delle azzurre la senatrice Pd ha esultato su Facebook con una foto, quella della centrocampista Aurora Galli che bacia una donna sugli spalti. La Cirinnà forse non sa che quella è sua sorella e subito monta un caso politico con i Pro Vita che accusano la senatrice di volersi intestare la vittoria in favore delle sue lotte Lgbtqi.

A scagliarsi contro la mamma delle Unioni Civili sono Toni Brandi e Jacopo Coghe, tra gli organizzatori a marzo scorso del chiacchieratissimo Congresso mondiale delle famiglie a Verona. “Per Monica Cirinnà – scrivono in un comunicato – l’omosessualità è un lavoro da portare a termine”.

Il riferimento è proprio alla foto pubblicata dalla Cirinnà, con tanto di emoticon di un arcobaleno e di un cuoricino e l’hashtag #LoveWins. Segnali evidenti, secondo i Pro Vita, di un travisamento da parte della senatrice, tanto che non esitano a definirlo un “epic fail”.

5 x 1000

“La senatrice dem – dicono Brandi e Coghe – ha preso un grande abbaglio condividendo sul suo profilo Facebook la foto di Aurora Galli che bacia una donna con tanto di hashtag inneggiante #lovewins. Ma a nulla sono valsi i numerosi commenti che riportavano alla realtà, perché il suo post è ancora là”. 

Anzi, la stessa Cirinnà si è difesa rispondendo ai numerosi commenti: “Sappiamo che sono sorelle, resta un bellissimo gesto d’affetto”. Ma non basta a placare l’ansia dei Pro Vita che l’accusano di un “vergognoso” tentativo di “utilizzare un evento sportivo che unisce tutti gli italiani per fare una becera propaganda ideologica basata pure su una fake news”.

E ancora: “La gaffe non finisce qui – sottolineano – perché la foto addirittura risale alla vittoria delle Azzurre contro la Giamaica e la stessa Galli scrisse una dedica d’affetto alla sua familiare postandola su Instagram”.

“Ma quale coming out – concludono – ma quale arcobaleno mondiale? Lasci in pace le ragazze della nazionale di calcio e non rincorra i loro gusti sessuali, piuttosto festeggi e basta. Assurdo ricondurre tutto alla sua attività politica legata alle lobby Lgbt anche quando non c’entra nulla”.

Questa la replica della senatrice. “Di fronte alle dichiarazioni di ProVita, che come di consueto non perde occasione per tacere e preferisce vomitare odio, non so se sorridere o essere allibita. Questi signori confermano con le loro parole che, per loro, esistono diversi tipi di amore, alcuni degni di considerazione, altri no. Lo sapevamo. Si qualificano da soli e non meriterebbero nemmeno risposta: la foto del bacio tra Aurora Galli e la sorella è una bellissima immagine di amore, e come tale l’ho condivisa. Brandi e Coghe dovrebbero vergognarsi: qualunque loro dichiarazione ha l’unico effetto di alimentare odio e discriminazione. A loro ripeto, con orgoglio: ogni amore è amore, e per me condividerne la bellezza è la migliore risposta a questi tempi oscuri”. (Fonte: Facebook)