Mondiali 2018, Croazia protesta per la traduzione in “serbo-croato”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 giugno 2018 21:44 | Ultimo aggiornamento: 21 giugno 2018 21:44
Mondiali 2018 Argentina-Croazia

Mondiali 2018, Croazia protesta per la traduzione in “serbo-croato” (foto Ansa)

BELGRADO – La Federcalcio croata ha protestato con la Fifa [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play]per le scritte che a Nizhni Novgorod annunciavano la conferenza stampa prima di Argentina-Croazia, in cui si diceva che la traduzione sarebbe avvenuta tra l’altro in lingua serbo-croata.

Dopo le dure osservazioni dei funzionari croati, dalla sala del briefing sono state immediatamente tolte le scritte in cirillico che indicavano la ‘lingua serbo-croata’, anche se sono rimaste sui pannelli con la lista delle altre lingue di traduzione – inglese, russo, spagnolo.

“Cosa proverebbero i russi se la loro lingua fosse indicata con ucraino-russo? E anche agli ucraini questo non farebbe piacere”, ha detto un inviato croato citato dai media a Belgrado. “Una rappresentante russa dell’organizzazione – ha aggiunto – ha detto che anche a lei darebbe fastidio vedere scritto in caratteri latini l’annuncio di una traduzione in ucraino-russo in occasione di una partita della Russia”.