Mondiali di Rugby, Mallett: "Italia-Irlanda come una finale"

Pubblicato il 28 Settembre 2011 11:10 | Ultimo aggiornamento: 28 Settembre 2011 11:11

– ROMA, 27 SET – La partita con gli Stati Uniti e'
gia' alle spalle: l'Italrugby, compiuta la missione vittoria
piu' bonus e' gia' proiettata al match di domenica prossima con
l'Irlanda nel quale si giochera' la qualificazione ai quarti di
finale. Piu' che soddisfatto il ct Nick Mallett. ''Non ci sono
problemi fisici dopo la partita con gli Stati Uniti – le parole
del tecnico – e questa e' la cosa piu' importante: abbiamo
cinque giorni per recuperare in vista della partita con
l'Irlanda che decidera' le nostre sorti in questo Mondiale''.
Mallett ripercorre la settimana che ha preceduto la sfida con
gli Stati Uniti: ''i giorni di avvicinamento a questa gara sono
stati molto intensi, abbiamo molto rispetto per quello che gli
Usa hanno fatto in questo Mondiale. Hanno giocato molto bene con
l'Irlanda anche se sono stati sconfitti 22-10 ed hanno difeso
molto bene. Hanno giocato molto la palla, fatto vedere un buon
rugby. In mischia abbiamo dominato nettamente gli americani – ha
proseguito il ct azzurro -, sapevamo che questo sarebbe stato un
nostro punto di forza e chiaramente lo abbiamo sfruttato il piu'
possibile. In prima linea e' andato tutto per il meglio e la
meta tecnica e' stata piu' che meritata e forse poteva non
essere l'unica''.
Il ct sudafricano parla della prossima avversaria, l'Irlanda:
''Ha giocato molto bene contro l'Australia, hanno battuto i
Wallabies sul piano fisico. Abbiamo una prima linea migliore di
quella irlandese e andremo a Dunedin per dimostrarlo e per
rendere loro la vita il piu' difficile possibile''.
Ottimista in vista della partitissima con l'Irlanda, Sergio
Parisse. ''Siamo contenti perche' abbiamo portato a casa i
cinque punti – le parole del capitano azzurro – Era la cosa
importante per noi. Gli Stati Uniti sono stati un avversario
duro, ma abbiamo segnato le quattro mete e questa e' la cosa
importante. Adesso approcciamo la gara finale contro l'Irlanda
con molta fiducia, noi siamo pronti''.
''Sara' una partita difficile – ha proseguito Parisse – anche
perche' abbiamo solo cinque giorni per recuperare e vogliamo
presentarci al meglio. Ma abbiamo tanta fiducia in vista di
questa partita con gli irlandesi, vogliamo fare qualcosa di
storico''.
''Non pensavo di segnare una meta ma sono contento di averlo
fatto – esclama Martin Castrogiovanni, man fo march
dell'incontro – E' stata una partita molto fisica e forse non
siamo contentissimi di come abbiamo giocato ma abbiamo fatto
quello che dovevamo fare, cioe' conquistare i cinque punti.
Forse abbiamo pensato un po' troppo alla gara con l'Irlanda e
questo ci ha condizionato parzialmente. Abbiamo dominato
fisicamente in mischia, ora continuiamo a lavorare su questo
aspetto perche' con l'Irlanda in mischia sara' ancora piu'
dura''. .