Mondiali, De Rossi: “Siamo tosti e quadrati… Totti però farebbe comodo”

Pubblicato il 15 Giugno 2010 10:48 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2010 11:05

L’esordio mondiale dell’Italia ha fatto sorgere un dubbio, un problema: la squadra c’è ed è tosta, quadrata, manca però chi la butta dentro e chi si prenda la responsabilità di un bel tiro da fuori o un passaggio illuminante. Il salvatore azzurro nella prima partita contro il Paraguay è stato il centrocampista della Roma Daniele De Rossi che con una zampata vincente ha regalato il pareggio agli uomini di Lippi.

Proprio De Rossi nel dopo gara ha spiegato il suo punto di vista sulla formazione:  “Potevamo vincere ma ci è mancata la zampata vincente sui 30 metri. Se non ce l’hai è dura contro squadre che firmerebbero per un pari”.

Il riferimento è al suo compagno di squadra Francesco Totti ed infatti De Rossi aggiunge: “Uno come lui manca a tutti, non ce l’ha nessuno, neppure il Brasile, ma ha avuto problemi fisici e Lippi ha fatto altre scelte. delle sue qualità comunque ci si ricorda solo quando c’è”.

De Rossi sforna poi il sano ottimismo da romano: “Il pareggio ci lascia ben sperare per le prossime partite anche perchè si sa che la prima è sempre più complicata. Ottima la prova degli esordienti. A Pepe ho ricordato da dove venivamo, dai campi in terra battuta nei tornei giovanili e lì siamo tornati, pronti a giocarcela con chiunque”.

Poi una frecciatina alla stampa: “Per noi il bicchiere è mezzo pieno, per voi giornalisti come al solito è mezzo vuoto”.