Mondiali, Matarrese: “Cassano? Non ci manca, Pirlo invece sì”

Pubblicato il 15 Giugno 2010 17:09 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2010 17:53

Antonio Matarrese

“Lippi ha da lavorare. Partiamo sempre con il freno a mano. Ma non condivido il pessimismo di alcuni. Pirlo ci manca, Cassano non ci manca, avrebbe solo rotto un equilibrio all’interno della squadra”. L’ex presidente di Figc e Lega calcio, Antonio Matarrese, intervistato da Piero Chiambretti in “Chiambrettopoli”, in onda su Radio 2, difende il ct azzurro dalle critiche del fantasista della Samp, che fra l’altro è barese come lui.

“Io sono d’accordo con Lippi conoscendo Cassano – dice Matarrese -. Cassano non è Maradona, che risolveva i problemi, lui li avrebbe procurati. E’ un grandissimo calciatore ma non poteva stare in un consesso della nazionale come questo. Del resto, Lippi non è l’allenatore ma il selezionatore, quello che deve tenere insieme il gregge. Se nel gregge c’é una pecora che scappa non è che il pastore può seguirla per andare a riprenderla, quindi è meglio che Cassano stia fuori”.