Mondiali, Pelè ironico con Maradona: “In fondo mi ama, anzi mi adora”

Pubblicato il 23 Giugno 2010 13:11 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2010 13:20

All’indomani del nuovo ‘attacco’ ricevuto da Maradona, Pelé decide di rispondere. Parlando al termine di Grecia-Argentina, l’ex fuoriclasse del Napoli aveva detto che “lo Jabulani è incredibile. E’ vero che lo utilizzano tutti, ma non tutti hanno gli stessi piedi: una cosa è se lo calcia Kyrigiakos, ed un’altra se lo calcia Messi. Pelé, Platini e Beckenbauer, invece di sparlare di me, vengano a rendersene conto e pensino a risolvere il problema di questo pallone”.

Stavolta però ‘O Rei’ non ‘incassa’ e scrive un nuovo capitolo della rivalità fra i due migliori calciatori della storia ironizzando sull’argentino. “Tutti sanno che Maradona mi ama, anzi mi adora. Quando ha cominciato a lavorare in televisione, conducendo un talk-show, mi chiamò per la puntata inaugurale. Lo stesso è successo quando al Boca Juniors hanno organizzato un evento che serviva anche per raccogliere fondi”, ha aggiunto.

“Maradona mi ama – ha ribadito Pelé -. Ogni volta che si trova in situazioni nelle quali ha bisogno di attirare l’attenzione, Diego fa la stessa cosa: cita il mio nome, e in fondo così facendo mi rende omaggio”.

Pelé ha poi detto che “fino ad ora è sicuramente Messi il miglior giocatore del Mondiale”; e ha ironizzato ancora sul rivale argentino, spiegando che “il secondo gol di Luis Fabiano alla Costa d’Avorio ha un po’ di me e un po’ di Maradona: ha fatto il ‘sombrero’ agli avversari come feci io, e si è aiutato con la mano come fece Diego”.